La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 16, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesia anglosassone | Totali visite: 3573 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
A. E. Housman
« NON DITEMI QUI, NON OCCORRE »


Non ditemi qui, non occorre,
Quale aria intoni la maga
Tra l'erbe del molle settembre
O sotto i pallidi biancospini,
Poiché lei e io ci frequentammo a lungo
E tutti i suoi modi io conobbi.

Su zolle rosso-brune, presso acque immote,
Il pino lascia cadere i suoi coni;
Il cuculo grida tutto il giorno a nulla
In fogliose vallette tutto solo;
E la gioia del viaggiatore illude nell'autunno
I cuori che hanno perduto la loro.

Per acri e acri d'erbe andate in seme
Ansima la varia brunitura;
O allineati sotto lune settembrine
Stanno la notte intera inunobili i covoni;
O faggi si spoglìano per l'inverno negli uragani
E macchiano di foglie il vento.

Abbiate, come io ebbi per una stagione,
I paesi cui rinuncio,
Dove, lungo le piane ricche d'olmi, la strada
Saliva le colline e biancheggiava,
E la foresta ombrosa, folta di colonne,
Mormorava ed era mia.

Perché la natura, l'ottusa natura senza cuore,
Non chiede né sa
Quali piedi stranieri incontrino il prato
E sconfinino e vadano,
Né chiede tra le stille del mattino
Se essi siano miei o no.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia anglosassone più letti

» Richard Feynman UN ATOMO NELL’UNIVERSO
» Oscar Wilde E’ PIENO INVERNO
» Emily Dickinson MI AVVIAI DI BUON’ ORA...
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI L’ESTASI
» Samuel Beckett CASCANDO
Gli ultimi Poesia anglosassone pubblicati

» Henry Scott Holland La Morte non e’ niente
» Emily Dickinson MONTAGNE CARE
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI L’ESTASI
» John Milton IL PARADISO PERDUTO
» Emily Dickinson L' Amore
» Emily Dickinson SONO CONSAPEVOLE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
La volta dell’arco sul mare sospira nel vento di canti, non trovo laggiù cose amare, soltanto che sanno di sale.

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6583
» Autori registrati
3110
» Totali visite
10562891
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.