La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 07, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesia anglosassone | Totali visite: 3007 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Di te si dirà:
Giorno e notte questo cane vegliava accanto a un letto, in una camera chiusa, dove mai raggio di sole giungeva a rompere l'oscurità intorno all’ammalata, all'afflitta. In quella stanza visibilmente morivano le rose colte per esser messe nei vasi, prive com’erano d’aria e di luce: soltanto questo cane aspettava e vegliava, come se sapesse che quando manca la luce, rimane a splender l'amore. Altri cani, fra le rugiade ed il timo, cacciavano le lepri, inseguendole per prati e per boschi, all’aria aperta, al sole… questo cane soltanto si distendeva, sfiorava una languida gota, convivendo nel buio. Altri cani, animali allegri e gai, saltavano al suono acuto del fischio che nel bosco li raduna.... questo cane soltanto vigilava attendendo una parola appena sussurrata, o un sospiro più forte. E se due mie lacrime improvvise sui suoi lisci orecchi cadevano, se il mio respiro ansante si faceva a un tratto, in fretta e in ansia lui saltava su, facendomi le feste, accarezzandomi, affannosamente respirando nella sua tenera commozione


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia anglosassone più letti

» Richard Feynman UN ATOMO NELL’UNIVERSO
» Oscar Wilde E’ PIENO INVERNO
» Emily Dickinson MI AVVIAI DI BUON’ ORA...
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI L’ESTASI
» Samuel Beckett CASCANDO
Gli ultimi Poesia anglosassone pubblicati

» Henry Scott Holland La Morte non e’ niente
» Emily Dickinson MONTAGNE CARE
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI L’ESTASI
» John Milton IL PARADISO PERDUTO
» Emily Dickinson L' Amore
» Emily Dickinson SONO CONSAPEVOLE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
l'inizio e la fine di emozione

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6543
» Autori registrati
3082
» Totali visite
9968355
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.