La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 09, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesia anglosassone | Totali visite: 869 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Thomas Hardy
2 giugno 1840 Dorsetshire 11 gennaio 1928 Dorcester Dorset

POI

Quando l'Oggi avr chiuso il suo cancello dietro il no trepido soggiorno,
il mese di maggio agiter come ali le sue liete foglie verdi,
Coperte di lieve pelurie come seta appena filata, diranno i vicini:
Era un uomo che sapeva notare queste cose ?

Se sar al tramonto, quando, come il battito silenzioso d'una palpebra,
Il falco della rugiada viene a posarsi attraverso le ombre
Sul pruno dell'altura distorto dal vento, un passante potr forse pensare:
Questa scena dev'essergli stata familiare .
Se passer nella tenebra notturna, piena di falene e calda,
Quando il porcospino corre furtivo sul prato,
Qualcuno forse dir: Fece quanto era in lui perch queste creature innocenti scampassero a ogni male,
Ma non pot far molto, e ora non c' pi .

Se, quando udranno che sono placato, alla fine, sosteranno davanti la porta,
Fissando il cielo invernale gremito di stelle,
Sorger questo pensiero in coloro che non incontreranno il mio viso mai pi
Era uno che aveva un occhio per questi misteri ?

E dir nessuno, quando la campana del mio trapasso sar udita nella tenebra,
E una brezza interposta segner una pausa nel suo rombo,
Fincb emerger di nuovo, quasi fosse la voce d'un'altra campana
Ora egli non ode, ma soleva notare queste cose ?


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia anglosassone più letti

» Richard Feynman UN ATOMO NELLUNIVERSO
» Oscar Wilde E PIENO INVERNO
» Emily Dickinson MI AVVIAI DI BUON ORA...
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI LESTASI
» Samuel Beckett CASCANDO
Gli ultimi Poesia anglosassone pubblicati

» Henry Scott Holland La Morte non e niente
» Emily Dickinson MONTAGNE CARE
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI LESTASI
» John Milton IL PARADISO PERDUTO
» Emily Dickinson L' Amore
» Emily Dickinson SONO CONSAPEVOLE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Passata la tempesta: Odo augelli far festa, e la gallina, Tornata in su la via, Che ripete il suo verso. Ecco il sereno Rompe l da ponente, alla montagna; Sgombrasi la campagna, E chiaro nella valle il fiume appare.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9962799
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.