La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 28, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesia anglosassone | Totali visite: 822 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
William Henry Davies
03/07/ 1871 26/09/ 1940

SOGNI MARINARI

Non so perch io mi strugga per te ancora,
Arda di risolcare il tuo flutto incostante;
Udr lo sciacquio delle onde sotto il mio letto di morte,
Il tuo sale racchiuso per sempre nel mio sangue.

Eppure t'ho veduto sferzare i fianchi della nave
Furioso, con la frusta a mille code;
E, anche t'ho veduto, come la Galilea,
Quando Ges s'avvi tranquillo alla barca di Simone.

E ho veduto la tua lene brezza, dolce
Come quella d'estate, quando sommuove i campi del grano;
E ho veduto la tua raffica rude e gagliarda
Scoprire a mezzo il ventre delle navi nel sole.

Tu sai come ammansire la vita pi selvaggia,
Tu sai come umiliare i grandi e gli orgogliosi
Io penso a quell'Armada le cui vele rigonfie,
Avide e ampie, vennero inghiottendo ogni nube.

Ma ho visto il giovanetto marinaio, imberbe e annegato,
Disteso sulla riva, dalla tua mano crudele
Posata sul tenero mento una barba d'alghe marine,
Gli occhi di cielo ricolmi d'ignobile sabbia.

E tuttavia mi struggo per te ancora,
Ardo di risolcare il tuo flutto incostante:
Udr lo sciacquio delle onde sotto il mio letto di morte,
Il tuo sale racchiuso per sempre nel mio sangue.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia anglosassone più letti

» Richard Feynman UN ATOMO NELLUNIVERSO
» Oscar Wilde E PIENO INVERNO
» Emily Dickinson MI AVVIAI DI BUON ORA...
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI LESTASI
» Samuel Beckett CASCANDO
Gli ultimi Poesia anglosassone pubblicati

» Henry Scott Holland La Morte non e niente
» Emily Dickinson MONTAGNE CARE
» Emily Dickinson TOGLIETEMI TUTTO, MA LASCIATEMI LESTASI
» John Milton IL PARADISO PERDUTO
» Emily Dickinson L' Amore
» Emily Dickinson SONO CONSAPEVOLE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
CANZONE Oh! Essere un fiore Chino nel sole, Curvo, poi proteso verso l'alto Quando corrono le brezze; Innalzare

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9982937
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.