La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: febbraio 16, 2014 | Da: Redazione
Categoria: Poesia dialettale Italia del nord | Totali visite: 1252 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Edoardo Firpo
Poeta dialettale Ligure


O Roscignu

Un boschettu de pioppi tutti noeli,
lucidi e stiggi a, o commens da st,
insmme confondeivan o feuggiamme.
O s u vegniva z trameso a-e rmmme
comme attraverso un veddro de bottiggia,
e mi pensavo a n'oa a-o cio de lnn-a
in sce-o f da mattin.
Quande in ta quiete sentu all'improvviso
poche note trill limpide e vive
A luxe e l'aia insmme 'n tremmu;
s' visto e feugge sbatte disper
comme ae de farfalle imprexion.
Cosc a mi me tremma o chu
quande sentu sci in te rmmme
cant doe o roscignu.

Traduzione in Italiano

L'usignolo

Un boschetto di pioppi novelli
lucidi e snelli al cominciar dell'estate
insieme confondevano il fogliame.
Il sole filtrava tra i rami
come attraverso un vetro di bottiglia,
ed io pensavo ad un'ora al chiar di luna
sul far del mattino.
Quando nella quiete odo all'improvviso
poche note trillar limpide e vive.
La luce e l'aria insieme hanno tremato
si son viste le foglie sbatter disperate
come ali di farfalle imprigionate.
Cos a me trema il cuore
quando odo tra i rami
cantar dolce l'usignolo.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia dialettale Italia del nord più letti

» Berto Barbarani SANTA LUSSIA
» Carlo Porta LA MIA POVERA NONNA LA GHAVEVA
» Franco Loi Dispirus cachi s bttr de nev
» Pier Paolo Pasolini Dansa di Narcs Danza di Narciso
» Pier Paolo Pasolini Ploja tai cunfns Pioggia sui confin
Gli ultimi Poesia dialettale Italia del nord pubblicati

» franco-semo in pension
» Edoardo Firpo IL Gabbiano
» Edoardo Firpo L'Usignolo
» Michela Zanarella NA PIOVA DE RICORDI
» Umberto Carantani LA MIA TERRA - La me terra
» Franco Loi Puta


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Alla bianca alba di questi idi chi ti ha scosso dal sonno, chi ti ha chiamato sul ciglio dell'ombroso mattino? tonfi di un tappeto o i gridi del fornaretto?

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6527
Autori registrati
3074
Totali visite
9705338
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.