La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 31, 2014 | Da: vincenzo
Categoria: Poesia dialettale sud Italia e isole | Totali visite: 1629 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
vincenzo

Da fenesta
Ogni matina m'affaccio da fenesta
pe guard a te quanno passe;
tu cammine a passe lente p'a via
purtannete appriesse l'alleria.
Quanno veco ca tu viene
cu chell'aria gentile e fine
guardannete je suspiro;
te vurrja chiamm
quanno tu te gire e me surride
te vurrja dicere tutt'e parole doce
ca sento int'a 'stu core
ma me se ferma a voce
tanto ca st 'ncantato a te guard.
Accuss te veco alluntan
e io nun me dispero
pensanno ca dimane, affacciato da fenesta,
vedenn'a tte pe mm na festa.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia dialettale sud Italia e isole più letti

» Tot - Antonio De Curtis RICUNUSCENZA
» Antonio De Curtis Toto FELICITA!
» Eduardo De Filippo IL COLORE DELLE PAROLE
» Antonio De Curtis Toto NCANTESIMO
» Franco Battiato STRANIZZA D AMURI
Gli ultimi Poesia dialettale sud Italia e isole pubblicati

» Ferruccio Ferretti - U m�re nuste
» Maria D'Ambra - Na mo terra e cu Vui
» Carla Pisanello - "Lu Natale de na mamma"
» A vita 'na maschera
» Gino Ragusa Di Romano - Lacrime e sorrisi
» Matteo Cirella - A' malatie


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Quando Ornero strimpellava la sua lira del miracolo Aveva udito uomini cantare in terra e in mare; E quel che pensava potesse servirgli Se lo prendeva senza tante storie... come me! Le ragazze del mercato e i pescatori,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6741
Autori registrati
3199
Totali visite
13899366
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.