La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 14, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesia dialettale sud Italia e isole | Totali visite: 987 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
SA SIMCA 1000

Annus faid, is francesus si fiant postus in conca de arrennesci a fabbricai s誕utomobili prus bella de su mundu.
C段ant pensau po tempus meda, po annus, fuiendu dexinas de progettus. E a sa fini anti cumenzau a fabbricai sa SIMCA 1000. Fiad aici leggia ch段s operaius de sa cadena de montaggiu andant a traballai cun is occhialis scurus, barbas e baffus fintus, parruccas, po nno si fai riconnosci. Medas vomitanta, is prus ianta domandau su trasferimentu in altrus stabilimentus, altrus su turnu de notti. Giai de candu fiant bessidas is primus vetturas is collaudadoris iant pretendiu - e ottentu- de ddas podi collaudai in pistas foras de logu aundi podiant essi bistus de sa genti, po timoria de perdi sa facci e sa dignidadi, e appena bista, sa SIMCA 1000 fiat diventada sa barzelletta de su mundu a 4 arrodas. Po finas s段ngigneri chi dd段at progettada, sa primu borta, fiat intrau de su sportellu de agoa ca nno iat cumprendiu cali fiat sa parti de ananti. Su stili fiat cussu de sa Trabant e s段mmagini rappresentat su disgustu de bivi in custu mundu.
Sa rivista americana Car Today iad scrittu ca issa pariat una scatula de tonnu scadiu, ma is francesus de sa
Simca dd段ant scambiaiu po cumplimentu. Parit chi d弾ssinti fatta de dus coloris: asulu e asulu. Per siguramenti, dopu duas xidas cumenzada a si stingi, e medas giuranta de nd弾ssi biu in giru de colori craru, grigiu o biancu bruttu. De is bortas su cambiu de colori fiat aici veloci chi unu andat a comporai su giornali candu torrada nno dda connosciat prusu e andada in Questura a denunziai su furtu: aundi su Cummissariu de turnu, giustamenti, d誕rrestat immediatamenti, in cantu nno podiat essi chi calincunu ndi podessit furai cussa speci弾 cosa.
Fiat prus facili chi unu marzianu atterresit in s但msicora che unu maccu ndi furessit cussa bruttura.

Cument弾 tottus in fenomenus stranus sa SIMCA 1000 iat fattu nasci una surr弾 storias. Naranta chi portessidi
scarogna, ma custu nno esti stau provau. (Ma deu nci creu, po unu fattu capitau a un誕migu miu, scedau, chi
contu fra pagu). Nno s弾st mai agattau, po cantu xiccas anti fattu, unu chi nd誕ppada comporau una, e nemancu
canc置nu chi nd弾ssit connotu. Si biriant is vetturas, ma is chi dd誕s guidanta naranta sempri ca su meri fiat unu
amigu, o sa zia, unu fradili...e candu domandasta de custa genti, diventant evasivus, cambianta chistioni,
s段nd誕ndanta, lassanta perdi....
Fattu fattu si spraxiat sa boxi chi a comporai is SIMCA 1000 fessint paras e mongias, cancunu predi de is biddas, ma de siguru fiant boxis, nudda de zertu.
Una borta iant fattu su nomini de unu rappresentanti de pasta, amigu miu, boxi posta in giru certamenti de sa
cuncurrenzia, datu chi bendiat meda, e narat sa boxi ca addirittura nd段at comporau duas. Nno est serbiu a
nudda sa smentira fatta ( a pagamentu) in s旦nioni Sarda, est deppiu andai a ddu nai in Videolina, ma est
stettiu tottu inutili, nci at perdiu is clientis, dd弾st toccau a cambiai mestieri, e, a sa fini, at deppiu abbandonai Casteddu po sa bregungia, est emigrau, nno nd弾us scippiu prus nudda.
Oi, de SIMCA 1000 in giru nno s段n-di biri prusu; forzis po custu motivu su Sindigu de Nuradda, consillau de Lello, nd誕t fattu comporai una in su ferru becciu, dd誕t fatta pintai in asulu ( mancai oi si biat grogasta) at fattu una bella basi in mesu de sa prazza de sa bidda e nci dd誕t posta innias.
Su disgustu de is paesanus est ricumpensau de su turismu chi portada: c弾st genti chi arribat a Nuradda de tottu su mundu po dda fotografai, specialmenti giapponesus. Incoraggiau de s弾sperimentu, su sindigu at fattu approvai de su cunsillu comunali unu progettu de unu museu de is orroris a 4 arrorase at giai comporau un但my 8 e una Duna...........


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia dialettale sud Italia e isole più letti

» Tot - Antonio De Curtis RICUNUSCENZA
» Antonio De Curtis Toto FELICITA!
» Eduardo De Filippo IL COLORE DELLE PAROLE
» Antonio De Curtis Toto NCANTESIMO
» Franco Battiato STRANIZZA D AMURI
Gli ultimi Poesia dialettale sud Italia e isole pubblicati

» A vita 'na maschera
» Gino Ragusa Di Romano - Lacrime e sorrisi
» Matteo Cirella - A' malatie
» Gino Ragusa Di Romano - LACRIME E SORRISI
» Luigi Bellotta - Ij scrivo pe' te
» Pagano Da fenesta


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
In sul vespero, scendo alla radura. Prendo col laccio la puledra brada che ancor tra i denti ha schiuma di pastura.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9971734
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.