La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 30, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesia dialettale sud Italia e isole | Totali visite: 1272 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Salvatore Di Giacomo

Era de Maggio
(1885)
Versi di S. Di Giacomo Musica di P. M. Costa

Era de maggio e te cadeano nzino
a schiocche a schiocche li ccerase rosse...
Fresca era llaria e tutto lu ciardino
addurava de rose a ciente passe.

Era de maggio io, no, nun me scordo
na canzona cantvamo a ddoje voce:
cchi tiempo passa e cchi me nallicordo,
fresca era llaria e la canzona doce.

E diceva. Core, core!
core mio, luntano vaje;
tu me lasse e io conto llore,
chi sa quanno turnarraje!

Rispunnevio: Turnarraggio
quanno tornano li rrose,
si stu sciore torna a maggio
pure a maggio io stonco cca.

E so turnato, e mo, comma na vota,
cantammo nzieme lu mutivo antico;
passa lu tiempo e lu munno savota,
ma ammore vero, no, nun vota vico.

De te, bellezza mia, mannamuraje,
si tallicuorde, nnanze a la funtana:
lacqua Il dinto nun se secca maje.
e ferita dammore nun se sana.

Nun se sana; ca sanata
si se fosse, gioia mia,
mmiezo a staria mbarzamata
a guardare io nun starria!

E te dico Core, core!
core mio, turnato io so:
torna maggio e torna ammore,
fa de me chello che buo!


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia dialettale sud Italia e isole più letti

» Tot - Antonio De Curtis RICUNUSCENZA
» Antonio De Curtis Toto FELICITA!
» Eduardo De Filippo IL COLORE DELLE PAROLE
» Antonio De Curtis Toto NCANTESIMO
» Franco Battiato STRANIZZA D AMURI
Gli ultimi Poesia dialettale sud Italia e isole pubblicati

» A vita 'na maschera
» Gino Ragusa Di Romano - Lacrime e sorrisi
» Matteo Cirella - A' malatie
» Gino Ragusa Di Romano - LACRIME E SORRISI
» Luigi Bellotta - Ij scrivo pe' te
» Pagano Da fenesta


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Come guglie del tempo scorgo mirando attorno, le torri campanarie, Brandola antica del vetusto castello, Frassineti, Miceno e l, Montebonello,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9998769
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.