La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 27, 2013 | Da: Gino Ragusa Di Romano
Categoria: Poesia italiana | Totali visite: 721 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Gino Ragusa Di Romano

PATRIA MIA!


Patria mia, come sei ridotta.
Il popolo non vuol seguir la rotta,
la gente sempre pi corrotta
e tutto questo per un po' di torta.
L'Italia una bancarotta,
dove tutto s'insabbia e si complotta
per avere pi grossa la pagnotta.
S'affilano le armi della lotta,
tutto una deplorevole condotta,
ognuno teme che l'altro l'inghiotta,
per cui si delinque a frotta.
Meglio tacere, perch parlare scotta.
Questo ai governanti piace
e il popolo soggiace.
Dov' l'amore antico di patria e libert?
Dov' il vigor dell'uomo e la sua abilit?
Questa democrazia tutta falsit,
che porta solo in auge la bestialit
ed ai politicanti tutta l'immunit
per vivere senza tema e con impunit.
Svegliati, o popol, tosto,
non restare sottoposto,
troppo alto il costo,
che ti stato imposto.
Sii fiero del tuo nome,
non fare il prestanome.
Tu, da buon italiano,
non prenderla nell'ano,
non passare per finocchio,
non restare pi in ginocchio,
non morire da pidocchio,
ma da uomo, sopra un cocchio.

Da "Accenti d'amore e di sdegno"
Pellegrini Editore - Cosenza 2004


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia italiana più letti

» Roberto Benigni SE MUORE LEI
» San Francesco d' Assisi DOLCE SENTIRE
» Sant Agostino SE AMI PER LA PRIMA VOLTA
» Antonio De Curtis Toto PREGHIERA DEL CLOWN
» Anonimo IO SONO IL LUPO
Gli ultimi Poesia italiana pubblicati

» tommaso di ciaula
» Tempo che passa
» VECCHIE CASE
» STELLE
» Primavera
» Mariana-I pensieri miei...


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Se ne sta l sulla comodina, io un ci parlo un ni do importanza, ma sul pi bello riempie la mi' stanza, con i su' strilli, si vol f not. "Sta un popo' zitta, almeno un popoino, un dio mia tanto, qualche mezzoretta",

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6542
Autori registrati
3081
Totali visite
9956063
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.