La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: aprile 07, 2014 | Da: Redazione
Categoria: Poesia per bambini | Totali visite: 2340 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Diego Valeri
Piove di Sacco 25/01/1887 Roma 27/11/1976

IL CAMPANELLINO

Ci fu nel tempo antico un pastorello
che aveva dieci pecore e un agnello.
Era povero molto, e inverno e estate
andava per montagne e per vallate.
Andava solo, senza pur un cane,
mangiando qualche frutto e un po di pane;
andava e andava tutto il d; la notte,
dormiva negli stazzi o per le grotte.
Ecco che un giorno, un sabato dagosto,
che sera soffermato presso un bosco,
a pascer quelle sue pecore doro
e lagnellino bianco come luovo,
gli arriva a orecchi un suono, un suono strano,
non sapea se vicino o se lontano.
Canto duccelli non era, n fronde
mosse dal vento, n ridere donde;
non era il bosco, n il ruscello in piena
Era come una voce di Sirena!
Ascolta attento; e proprio gli sembrava
una donna che a nome lo chiamava;
ma lo chiamava cos dolcemente
come sopra la terra non si sente.
Allora dice al suo piccolo armento:
Statevi quete, e torno in un momento.
Si reca in spalla lagnellino bianco,
e va e cammina, e va verso quel canto.
Traversa tutto il bosco, e va e cammina,
in fin che arriva ad una porticina.
Entra, e si guarda intorno e cosa vede!
Tutto oro, tutto argento, e fiori e stelle
e perle, a cento, a mille uno splendore!
Nel mezzo, una fanciulla occhio di sole
tesseva a un suo telaio che sonava
come un organo e il canto accompagnava:
Pastorello poveretto,
lascia il gregge e vieni a me;
se restar vorrai con meco
sarai ricco pi di un re.
Il pastore mirava sbigottito
quella gran festa, e non moveva dito;
e la bella, al telaio, sorrideva,
e il suo canto soave riprendeva:
Pastorello poverino,
tutto il bello che qui c,
gemme, perle ed oro fino,
se lo vuoi, tutto per te.
Ora il pastore stava gi per dire:
- Resto, son tanto stanco di patire -
quando sent sul collo il buon tepore
dellagnellino e il battito del cuore;
pens la greggia, le vallate e i monti,
lombra dei boschi e il chioccolio dei fonti
Si guard intorno Nulla pi di bello!
nulla oppure, ecco, ecco, solo il campanello:
un campanello piccolo di rame
entro un mucchio di gioie e di collane
Si prese quello, ringrazi la fata
e torn fuori, allaria profumata
Traversa tutto il bosco, e va e cammina,
e finalmente alla sua greggia arriva.
Cerano tutte Un breve salutare;
e i dodici ripresero ad andare.
E innanzi a tutti andava lagnellino,
scotendo al collo il suo campanellino.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesia per bambini più letti

» Gianni Rodari PROMEMORIA
» Gianni Rodari IL CIELO E DI TUTTI
» Jean de La Fontaine LAIRONE
» Poesie Per Bimbi CAVALLINO ARR ARR
» Diego Valeri IL CAMPANELLINO
Gli ultimi Poesia per bambini pubblicati

» Vincenzo Pagano I bambini
» Diego Valeri IL CAMPANELLINO
» Jean de La Fontaine LAIRONE
» Luigi Sailer LA VISPA TERESA
» Hans Christian Andersen LA PICCOLA FIAMMIFERAIA
» Gianni Rodari IL CIELO E DI TUTTI


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Inaspettato incontro: mi sei apparsa! Non cercavo insoliti turbamenti aspri: semplice, raffinata la tua figura, pulita nei modi ed affascinante.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6523
Autori registrati
3070
Totali visite
9662743
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.