La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 07, 2013 | Da: carlaconti
Categoria: Poesie del 900 | Totali visite: 1387 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
carlaconti
carla conti nata a Prato nel 1961. Ha pubblicato due raccolte di poesia. Non ha scelto di esser poeta.
La mia grandeur


Corde di gesso
Mi legano i polsi

Totalmente incapace
Di vivere truccata

Incapace di vivere
Smontata

Incapace di vivere
Annientata

Incapace di vivere
Dormendo

Incapace di vivere
Lavorando

Incapace di vivere
Procreando

Incapace
Di vivere in pace

Incapace di vivere

Incapace

In pace

Pace

Ce

E



 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie del 900 più letti

» Gabriele D'Annunzio - La pioggia nel pineto
» Eugenio Montale - Meriggiare pallido e assorto
» Primo Levi - Se questo un uomo
» Eugenio Montale - Ossi di seppia - Meriggiare
» Giuseppe Ungaretti - GIORNO PER GIORNO
Gli ultimi Poesie del 900 pubblicati

» Ora che sale il giorno
» Greco Cosimo- L'ultima sera
» tommaso di ciaula
» Caruso Asistide -Frammento
» Aristide Caruso - Padri e figli
» Aristide Caruso - Ad uno che non c pi


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Quel che dipingevo in armoniose tinte difformi s offuscato sulla nostra tela che macera ora in soffitta. Eppure illuminava lunghi saloni il sole, quando stanchi di gioia ci concedeva qualche sof e la porpora bruciava al tramonto. E forse questa la strada delle cose:

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6755
Autori registrati
3274
Totali visite
15077741
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.