La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: gennaio 12, 2014 | Da: Redazione
Categoria: Poesie di Alda Merini | Totali visite: 9297 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Alda Merini

L’ALBATROS

Io ero un uccello
dal bianco ventre gentile,
qualcuno mi ha tagliato la gola
per riderci sopra,
non so.
Io ero un albatro grande
e volteggiavo sui mari.
Qualcuno ha fermato il mio viaggio,
senza nessuna carità di suono.
Ma anche distesa per terra
io canto ora per te
le mie canzoni d'amore.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie di Alda Merini più letti

» Alda Merini QUELLE COME ME
» Merini Alda - A un amico
» Alda Merini TU ERI LA VERITA’
» Alda Merini L’ALBATROS
» Merini Alda - Anima mia...
Gli ultimi Poesie di Alda Merini pubblicati

» Alda Merini QUELLE COME ME
» Alda Merini I POETI LAVORANO DI NOTTE
» Alda Merini TU ERI LA VERITA’
» Alda Merini A TUTTI I GIOVANI
» Alda Merini LA TERRA SANTA
» Alda Merini IERI HO SOFFERTO IL DOLORE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
da Assurdi pensieri .... come parole Il vento apre mille ferite che poi trascini in gesti eterni e ti volti verso ieri a cercare l'immagine alterata di un perchè...

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6551
» Autori registrati
3084
» Totali visite
10016547
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.