La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 24, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie di Fernando Pessoa | Totali visite: 1025 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Tra me e la mia coscienza
c' un abisso
nel cui fondo invisibile scorre
il rumore di un fiume lontano dai soli,
il cui suono reale cupo e freddo -
Ah, in qualche punto del pensare della nostra anima,
freddo e scuro e incredibilmente vecchio,
in se stesso e non nella sua dichiarata apparenza.

Il mio ascoltare diventato il mio vedere
quel sommerso fiume senza luogo.
Il suo rumore silenzioso libera sempre
il mio pensiero dal potere del mio pensiero di sognare.
Una temibile realt appartiene
a quel fiume di mute, astratte canzoni
che parlano della non realt
del suo andare verso nessun mare.
Ecco! Con gli occhi del mio sognato sentire
io sento il non visto fiume trasportare
verso dove non va tutte le cose
di cui fatto il mio pensiero - il Pensiero
in S, e il Mondo, e Dio, che
fluttuano in quell' impossibile fiume.

Ah, le idee di Dio, del Mondo,
di Me stesso e del Mistero,
come da uno sconosciuto bastione colpito,
scorrono con quel fiume verso quel mare
che non ha raggiunto n raggiunger mai
e apparterr al suo moto legato alla notte.
Oh, ancora verso quel sole su quella spiaggia
di quell' inattingibile oceano!


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie di Fernando Pessoa più letti

» Fernando Pessoa SE IO
» Fernando Pessoa - Il violinista pazzo
» Fernando Pessoa - Autopsicografia
» Fernando Pessoa L'ALTROVE
» Fernando Pessoa - Licantropia
Gli ultimi Poesie di Fernando Pessoa pubblicati

» Fernando Pessoa MAGNIFICAT
» Fernando Pessoa NULLA
» Fernando Pessoa ORIZZONTE
» Fernando Pessoa SE IO
» Fernando Pessoa NESSUNO, ASSOLUTAMENTE NESSUNO
» Fernando Pessoa L'ALTROVE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
tardi, non so se vi colpa n di chi sia colpa, ma tardi e la memoria sfuma tardi e il tepore si raffredda tardi e lo spazio si stringe a ogni pensiero

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9978586
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.