La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: dicembre 29, 2015 | Da: adelepoesia
Categoria: Poesie di Pablo Neruda | Totali visite: 1694 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
adelepoesia

Qui ti amo...

Qui ti amo.
Negli oscuri pini si districa il vento.
Brilla la luna sulle acque erranti.
Trascorrono giorni uguali che s'inseguono.

La nebbia si scioglie in figure danzanti.
Un gabbiano d'argento si stacca dal tramonto.
A volte una vela. Alte, alte stelle.

O la croce nera di una nave.
Solo.
A volte albeggio, ed umida persino la mia anima.
Suona, risuona il mare lontano.
Questo un porto.
Qui ti amo.

Qui ti amo e invano l'orizzonte ti nasconde.
Ti sto amando anche tra queste fredde cose.
A volte i miei baci vanno su quelle navi gravi,
che corrono per il mare verso dove non giungono.
Mi vedo gi dimenticato come queste vecchie ncore.
I moli sono pi tristi quando attracca la sera.

La mia vita s'affatica invano affamata.
Amo ci che non ho. Tu sei cosi distante.
La mia noia combatte con i lenti crepuscoli.
Ma la notte giunge e incomincia a cantarmi.
La luna fa girare la sua pellicola di sogno.

Le stelle pi grandi mi guardano con i tuoi occhi.
E poich io ti amo, i pini nel vento
vogliono cantare il tuo nome con le loro foglie di filo metallico.

Pablo Neruda


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie di Pablo Neruda più letti

» Pablo Neruda FARFALLE
» Martha Medeiros - Lentamente muore
» Pablo Neruda - Canto general
» Pablo Neruda L' INFINITA
» Pablo Neruda CORPO DI DONNA
Gli ultimi Poesie di Pablo Neruda pubblicati

» Qui ti Amo Pablo neruda
» Pablo Neruda MIA BRUTTA
» Pablo Neruda SONO ANDATO SOGNANDO
» Pablo Neruda POVERI POETI
» Pablo Neruda CORPO DI DONNA
» Pablo Neruda FARFALLE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Un giorno, all'alba, ecco un cavaliere. E poi un altro. Quattro. Dieci. Tutti chiusi nel ferro - grandi. Poi, dietro, migliaia: l'esercito. Separarsi, bisogna. Fate in patria felice ritorno, marchese! Vi protegga Maria, cavaliere! Ma prender commiato, non possono. Sono amici, d'un tratto: fratelli. Molto hanno

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9973092
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.