La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: gennaio 02, 2014 | Da: Redazione
Categoria: Poesie di Walt Whitman | Totali visite: 1514 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Walt Whitman
USA West Hills 31/05/1819 Camden 26/03/1892

LA PREGHIERA DI CRISTOFORO COLOMBO

Uno stremato e naufragato vecchio,
travolto a questa sponda selvaggia, cos lontana dal mio paese
circondato per dodici mesi dal mare e da torve facce di ribelli,
indolenzito, rotto dalle molte fatiche, pieno di amarezze e presso a morire.
Prendo la via lungo la spiaggia dell'isola,
cercando di alleviare il mio pesante cuore.
Troppo pieno di angoscia io sono!
E forse non ho da vivere che un giorno solo...
O Signore, io non posso riposare, non posso mangiare n bere,
se prima, ancora una volta, io non elevo me e la mia preghiera a Te;
se prima io non respiri e mi bagni, anche una volta, in Te, non
mi accomuni con te.
e non apra l'animo mio, ancora una volta, a Te.
Un profondo, nobilissimo sentimento religioso anima questi accenti, che, pronunziati dal grande scopritore
del nuovo mondo, acquistano un valore ancor pi significativo
Dopo aver realizzato il suo ardito piano.
Cristoforo Colombo, affranto e sgomento per le amarezze che la vita gli ha serbato, si volge con umilt e fiducia,
all'Altissimo, che solo pu dargli la pace; Dio il principio e il fine ultimo di tutte le cose e a Lui si ricollegano
le grandi imprese realizzate dall'umano progresso: questo sembrano volerti ricordare i versi della preghiera.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie di Walt Whitman più letti

» Walt Whitman O CAPITANO! MIO CAPITANO!
» Walt Whitman ORA CHE IL TEMPO E VICINO
» Walt Whitman VIVERE CON GLI ANIMALI
» Walt Whitman LA VOCE DELLA PIOGGIA
» Walt Whitman UN CANTO DI GIOIE
Gli ultimi Poesie di Walt Whitman pubblicati

» Walt Whitman NOI DUE RAGAZZI CHE STRETTI CI AVVINGHIAMO
» Walt Whitman SULLA SPIAGGIA DI NOTTE
» Walt Whitman UN CANTO DI GIOIE
» Walt Whitman LA VOCE DELLA PIOGGIA
» Walt Whitman AD UNO SCONOSCIUTO
» Walt Whitman VIVERE CON GLI ANIMALI


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Mamma, il giovane Principe passer davanti alla nostra porta; come posso badare al lavoro stamane? Mostrami come devo acconciarmii i capelli, dimmi quali vesti devo indossare. Mamma, perch mi guardi sgomenta? Lo' so che non alzer

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6527
Autori registrati
3076
Totali visite
9722538
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.