La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 29, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 491 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Candela
(Rino Dio)

Restiamo a fissare la candela che sta per finire.
"No, non mi piace!" Il finire, il morire triste.

Sotto la candela, i disegni di strane piante
create dalla cera calda che si raffredda
e si condensa su una piana superficie,
sono i residui del luminoso oggetto.

E' raccapricciante che dalla cera della
splendida candela, possano nascere
simili disegni affascinanti; di certo per
inferiori alla prima luce: orribile!

(Anche se l'inferno dei miei pensieri
m'intimorisce, sono vicino alle risposte).
Dio permette che la vita sia orribile.
Dio, essere superiore e creatore di tutto.

Egli sta morendo.
Dalla sua morte si generano vite peggiori,
vite pi brutte, sistemi pi ingiusti.
Il creatore ormai impotente.

Noi siamo le particelle decomposte di vite
ed entit, un tempo superiori: ora in decadenza.
per questa teoria
la vita penosa.

La candela si spenta del tutto.
Solo cenere.
Buio assoluto.

Sento che qualcuno si alzato,
e col suo Dito onnipotente ha premuto l'interruttore;
generando, lui sistema di cellule superiore: nuova vita.
Lo Zero non esiste,
niente nulla.
Rino Dio.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
i fu un tempo molto lontano in cui l'uomo aveva maggiore consuetudine con Dio. Gli parlava, lo invocava ma anche lo vedeva. Spesso Dio si recava a trovarlo, quando l'uomo aveva bisogno di lui. A Campocatino, un luogo abbandonato che sorge nella Garfagnana lucchese, il visitatore ancora oggi vi pu avvertire quella speciale presenza dell'infinito

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9998774
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.