La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 21, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 762 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Amore

Da una torre del suo castello il mio amore ti osserva. Non potresti capirlo in mille anni o toccarlo, perch trasparente e supera le sottili barriere del tempo.
Versa lacrime di piombo rimpiangendo il passato, quando poteva correre libero per i prati della brughiera; correre libero da pensieri, preoccupazioni, legami troppo forti per essere spezzati dal fragile animo umano. Fu un terribile giorno che venne confinato nella sua prigione di pietra, dove non esistono sbarre n guardie se non i pregiudizi creati da troppi anni di solitudine.
La sera, vaga tra i cipressi e i cedri del suo giardino, cercando effluvi imprigionati tra i meandri della mia mente. Steso su un mare di margherite, aspetta il tramonto sperando che sia il giorno giusto...
Ti segue ovunque, sopratutto di notte, quando la speranza si risveglia dal suo giaciglio di rose e di piume e se ne va per cieli, mari e terre, sollevando dagli affanni di una vita chi, stanco, la invoca. Seduto sul suo trono, amore attende instancabilmente che un sogno ti mostri la verit.
Un giorno, quando sar stanco, non riuscir pi a vegliare per te. Chiuder gli occhi e sogner la verit trasportata a cavallo dalla speranza, sogner un ultimo tramonto, il tramonto giusto...
da inediti


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Stessa Merda,Altro giorno
» Felice Pagnani - Belva
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Goccia di Ghiaccio
» Ugo Perrotta - Supernova
» Celate in uno scrigno
» Davide Zocca- Stasera...
» Davide Zocca- Prevert
» Giovanna Filizzola-Miscugli di sentimenti


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Aposa trista! Il povero al tuo ponte sosta, e non altri. Siede sul sedile, n guarda: non a valle non a monte: non alle torri lunghe e sdutte, che oggi sfumano in grigio, non a quelle file d'alti cipressi tra i castagni roggi:

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6643
Autori registrati
3159
Totali visite
12211739
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.