La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 17, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 928 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Il mare
Mi spegne il mare.

Rivedo passi del presente
lasciato ad invecchiare
per dimenticare
non altro che i baci al tramonto
e la casta luna
che dormiva sulle nostre spalle
con le onde
che strimpellavano note gi udite.

Eppur sorride la sabbia
mentre si rattristano gli scogli
permeati di solitudine

quando vado via.


di Anila Resuli
05.09.2003


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» Stessa Merda,Altro giorno
» biancanevo - passa il tempo
» Jorges Luis Borges LAMICIZIA
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» stefano medel-nevicata
» Claudio Spinosa Quando il microfono
» Antonio Di Simone - Natura
» Francymazz215003 - Guerra per la pace
» Volo (con te Angela)
» Fernanda D'Amore - Farfalle


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Eccodevo forse ripeterti ancora CHE NON SOPPORTO PI A LUNGO LA TUA INVADENTE COMPAGNIA ???? Tu ti accalchi senza ritegno sulla mia morbida figura forse avvinto dal nero dell abito che generoso offre seni rosati lo so..lo so..alla rotondit non riesci ad opporre una dignitosa resistenza ma IOche dovrei rispondere alle dita che sudaticcie arrivano a ...tastare con mano...tanta millantata soavit?

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6751
Autori registrati
3205
Totali visite
14455206
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.