La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 18, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 639 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Ascolta.le macerie silenti di un cuore bellico,
fra i ruderi e le pietre annerite da improvvisi spari.
Ascolta lodore acre dei giardini infuocati, il terriccio
solcato da poderosi macigni, lacciaio che penetra la carne,
lossa frantumate.

Ascolta.leco di uno spirito annientato,
lamore e i suoi frastuoni, lindifendibile fortezza violata,
ascolta le ombre al calar della sera.
Tale il mio orizzonte, nessuna pace per i miei occhi,
perch ovunque, dove tu non sei, miro la distruzione.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
I nostri ragazzi, quelli nati con il PC come amico, rappresentano una generazione che ha integrato il computer nella propria cultura e nelle proprie cellule. Esso un mezzo di affermazione, non solo uno utile strumento nello svolgimento del proprio lavoro, ma anche un mezzo di fuga che potrebbe creare fertile terreno per l'avvento del Grande Fratello. Le svolte della civilt non avvengono per caso ma si verificano solo quando un terreno adatto glie lo consente.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9973156
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.