La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 29, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 958 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Il giglio marino

"L'autoritratto di un'anima il ritratto dell'impossibile.
L'autoritratto della mia anima il ritratto del mare".

Sono un giglio marino,il fiore che appartiene al mare e che pi di ogni altro resiste al caldo soffocante e al vento incessante.Vento di dolore.Vento di illusione.Vento di ricordi.Vento di rimpianti.Vento che svanisce dalle mani, improvvisamente.Vento che rimane tra le mani,inevitabilmente.Vento che soffia sull'anima e l'addolora.Vento che alita sul cuore e lo risveglia.In ogni caso,vento di Vita.
Sono un giglio marino,il fiore che ama il sole e che spunta proprio a luglio,mese in cui sono nata;il fiore che sboccia quando non pi primavera,quando tutti gli altri fiori sono gi appassiti e l'estate ha gi inaridito i litorali delle isole.
Affiora,timido e biancheggiante,dalla sabbia soffice ,e sorprende pure il cielo per la straordinaria forza con cui sopporta il vento che lo mette duramente alla prova.
Sono un giglio marino,il fiore che cresce libero e spontaneo sulla riva del mare eppure per Amore sono stata anche una rosa di giardino e ho messo spine attorno al mio cuore per difendermi dalle delusioni.
Sono un giglio marino eppure per Amore sono diventata anche una margherita e ho permesso agli altri di strappare i petali dalla mia anima per giocare con i miei sentimenti e la mia sensibilit.
Sono un giglio marino e per Amore vorrei solo essere ci che sono e non ci che gli altri vorrebbero che fossi.
Sono un giglio marino che ha petali d'acqua cristallina e steli di sogni che resistono alla vita.
Sono un fiore del mare e vorrei sbocciare ancora nel cuore di qualcuno,non per essere calpestata dal piede dell'indifferenza e della falsit ma per essere raccolta e custodita tra le mani del Rispetto e dell'Amore.
Chiss se esisti veramente...


Caterina Famularo
(alias Gigliomarino)


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Questo poema la lettera di un padre al figlio appena nato

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9982875
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.