La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 12, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 876 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Straniero

Tu che porti negli occhi terre lontane,
povere case fatte di vento,
dove consumano versi le anziane
intessendo nenie come un lamento;

tu che partisti in un mattino inquieto,
con la faccia debano intagliata,
portando nel cuore un unico segreto,
le lacrime di una donna disperata;

tu che misuri il dolore nellassenza,
nellodio di chi mal ti sopporta,
nello sguardo pieno dindifferenza
di chi ti chiude la sua porta,

mescola il tuo rosso sangue al mio,
dammi tutta intera la tua sapienza
affinch possa scegliermi un nuovo dio,
il dio dellamore e della pazienza.

Tu che porti negli occhi altri colori,
povere case fatte di terra,
dove una sera dinverno e dorrori
ha bussato alla porta la guerra;

tu che partisti in un mattino greve,
con la faccia colma di carezze,
portando nel cuore soffice neve
e un bagaglio vuoto di certezze;

tu che misuri il dolore nelloscenit,
in una notte gelida intorno al fuoco,
nellansia assurda dellultima libert,
lasciarsi morire cos, a poco a poco,

mescola il tuo rosso sangue al mio,
dammi tutto intero il tuo dolore,
affinch possa scegliermi un nuovo dio,
il dio della pazienza e dellamore.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» Stessa Merda,Altro giorno
» biancanevo - passa il tempo
» Jorges Luis Borges LAMICIZIA
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» stefano medel-nevicata
» Claudio Spinosa Quando il microfono
» Antonio Di Simone - Natura
» Francymazz215003 - Guerra per la pace
» Volo (con te Angela)
» Fernanda D'Amore - Farfalle


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
La dura prova ormai alla fine: mio cuore, sorridi al domani. Son passati i giorni angosciosi, quando ero triste fino al pianto

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6751
Autori registrati
3205
Totali visite
14448610
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.