La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 26, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 495 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
I'R TEMPORALE


I 'r' primo trono mi fa sart'n'su'lletto
sento l'acqua che spisciora in s' r' tetto
e le saette che rischiarisceno la notte
m'abbaglin' e 'un trovo neanco le ciabatte.

La goccia che passa da'n canaletto traditore
mi f'rammenta' di Beppon' i'r'muratore
promisse ch'avrebbe sistemo anco le 'anale
('anale = canale di scolo)
e'n'tanto mi tocca piassacci sotto l'orinale.

Sro li scuri mentre d' grossi goccioloni
(sro= chiudo)
Colino gi da'r muro e mi bagnino l'ugnoli,
(ugnoli= unghie)
sarto ne' lletto, m'aggomitolo e sto a sent'
le gore, che fra sembrin' fiumi o gi di l.

Rinsero la m' succa sotto r'guanciale
(succa = zucca)
pe'r'un sent' la musi'a in de'r pitale
pare'n'orchestra di timpani e gran cassa,
a 'un dorm' i'r'tempo proprio un passa.

Aveo da mtte ir fieno su 'n'capanna,
ma ho aspetto troppo e ora me lo bagna
M'aggiaccher tutto r'gran ch' da seg'
e mi lava tutta l'uva ch'avevo da ram'.

Tutta 'vest'acqua addosso n'avrebbe fatto bon'
a tutta la m' ortaglia se n'avessi dato r'perugin',
(perugin'=liquame di fogna)
c'erin' anco da scav le patate della porchetta,
(porchetta =appezzamento coltivato)
invece di batte le 'arte pe'r'vince 'na meszetta,
(btte le 'arte = ciocare a carte)

Sta a ved che mi tronca 'capi l n's filari
accidenti a me che 'un lo legghi tutti 'glieri!
Ma sai 've'r'che c' ? Ha a f' que'r'che n pare!
Se domani piove ancora... io torno a gio''r'bare!
(gio''r'bare = ciocare al bar)

Gavorchio

(inserita nella antologia di Autori Lucchesi 1996/'97)


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
incidente mortale in una trafficata via della periferia cittadina

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9973289
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.