La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: giugno 26, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 571 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
I'R TEMPORALE


I 'r' primo trono mi fa sart'n'su'lletto
sento l'acqua che spisciora in s' r' tetto
e le saette che rischiarisceno la notte
m'abbaglin' e 'un trovo neanco le ciabatte.

La goccia che passa da'n canaletto traditore
mi f'rammenta' di Beppon' i'r'muratore
promisse ch'avrebbe sistemo anco le 'anale
('anale = canale di scolo)
e'n'tanto mi tocca piassacci sotto l'orinale.

Sro li scuri mentre d' grossi goccioloni
(sro= chiudo)
Colino gi da'r muro e mi bagnino l'ugnoli,
(ugnoli= unghie)
sarto ne' lletto, m'aggomitolo e sto a sent'
le gore, che fra sembrin' fiumi o gi di l.

Rinsero la m' succa sotto r'guanciale
(succa = zucca)
pe'r'un sent' la musi'a in de'r pitale
pare'n'orchestra di timpani e gran cassa,
a 'un dorm' i'r'tempo proprio un passa.

Aveo da mtte ir fieno su 'n'capanna,
ma ho aspetto troppo e ora me lo bagna
M'aggiaccher tutto r'gran ch' da seg'
e mi lava tutta l'uva ch'avevo da ram'.

Tutta 'vest'acqua addosso n'avrebbe fatto bon'
a tutta la m' ortaglia se n'avessi dato r'perugin',
(perugin'=liquame di fogna)
c'erin' anco da scav le patate della porchetta,
(porchetta =appezzamento coltivato)
invece di batte le 'arte pe'r'vince 'na meszetta,
(btte le 'arte = ciocare a carte)

Sta a ved che mi tronca 'capi l n's filari
accidenti a me che 'un lo legghi tutti 'glieri!
Ma sai 've'r'che c' ? Ha a f' que'r'che n pare!
Se domani piove ancora... io torno a gio''r'bare!
(gio''r'bare = ciocare al bar)

Gavorchio

(inserita nella antologia di Autori Lucchesi 1996/'97)


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Stessa Merda,Altro giorno
» Felice Pagnani - Belva
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ugo Perrotta - Supernova
» Celate in uno scrigno
» Giovanna Filizzola-Miscugli di sentimenti
» Francesco Esse - Solo
» Luna
» Davide Zocca-Un mondo perfetto


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Conquistare una donna

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6626
Autori registrati
3140
Totali visite
11492294
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.