La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 14, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 699 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
IRIS
A Ken Kesey, dicembre 2001

Il freddo feroce e senza colpa
al di l del vetro:
gradirei esserne avvolta, oggi,
e sentirmi dolere le mani:
vorrei che questi arti detestabili
(pi piccoli
di quelli del signor Harding
e altrettanto deboli)
soffrissero e si contorcessero
sino a diventare
le dita legnose dun mezereo.
(Un cespuglio
pu perdere il conto dei giorni
e far discendere sino alloblio
i volti, le voci
e le immagini di tutta una vita...
Dimenticherei anche quella risata
che mi perseguita, ostinata,
in mezzo al frastuono
delle pubblicit televisive?).
Le cornacchie mi chiamano,
accompagnando il mio nome
con lazzi chiassosi:
Fatti coraggio, Iride cieca e smunta!
Manichino di fango, riprendi vita!
Spalanca
le tue nere braccia piumate
e vieni con noi a trafiggere il sole!.
Mi incitano e mi reclamano
con i loro sguaiati gorgheggi
e io, ancora seduta,
mi crogiolo nelleuforia:
potr lacerare il cielo
e abbellirmi dei suoi frammenti -
del fulgore crudele del tramonto,
prima di scegliere di morire!
Sto per gracchiare la mia risposta,
sto per alzarmi e toccare il vetro
(la peste imperversa nella Citt!
E qualcun altro dice:
Lasciate i morti nei loro cimiteri):
posso strillare e farmi udire,
posso accarezzare la finestra
con le mie penne derebo,
frantumarla con il mio brutto becco.
E prima dimplorare a Dio
unapocalisse multicolore
voler sui fiumi
e vedr lo scintillo improvviso
dei salmoni dargento
e le case di legno e lamiera,
costruite sul limitare della pineta
(quei luoghi odoravano di resina
e derba appena tagliata
e le formiche innalzavano
montagnole di terra bruna
ai piedi dei larici)
e rider anchio:
una bella risata
da cornacchia impenitente,
che non teme il silenzio della nebbia
n il clangore delle luci.
Potrei andare lontano,
sghignazzando...
ma la peste imperversa sulla Citt.
Preferisco ignorare
il nostro comune futuro
(nella corsia
gli idioti mi guardano agghiacciati:
del mio forte grido
devessere trapelato un sussurro):
se accettassi di provare dolore -
il suo dolore -
la mia non sarebbe pi follia,
ma consapevolezza.

Annoiate,
le cornacchie si spostano
di qualche metro,
sulla ghiaia del cortile.

Eloisa Massola


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
La palla rossa a me lancia Eros dai capelli doro e con una fanciulla dai sandali a colori mi spinge a giocare

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
10003116
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.