La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 04, 2017 | Da: GERONIMO
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 81 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
GERONIMO
52 ANNI, IMPIEGATO, APPASSIONATO DI POESIA
Tua la voce
attraverso cui parlavano gli animali,
liberando i pensieri
che logoriamo nella dissimulazione,
la voce nel cui suono
nacqui al mondo,
la voce che si e' spenta
ma intona la sua armonia,
sorgendo all'improvviso
dai tratti della tua scrittura,
dalle parole di coloro
che ci conobbero entrambi,
dal riflesso della tua luce
sui loro volti distratti,
dal sollievo che libera il mio petto,
quando lo sguardo indugia
fra il cielo notturno
e i paesaggi della mia citta' sacrale,
nel cuore delle strade
dove a lungo mi culla il tuo amore,
cosi distanti
dalle immagini prive di gioia
attraverso cui visiti i miei sogni,
le strade consegnate all'incantesimo,
alla tua lunga primavera,
negli attimi in cui
scrivesti la poesia della mia vita.

Persi con te l'oblio dell'inganno piu' dolce,
l'orizzonte annegato
nell'azzurro del mare piu' intenso,
l'impostura leggera,
che dipinge il futuro
dei colori che amiamo.

Quando ti ho vista
pallida,inerte,
completamente avvolta
in un lenzuolo bianco,
simile ad una piccola suora inerme,
non ho provato dolore,
ma tenerezza,
rimpianto,
per il tempo volato nei modi piu' futili,
sconforto,
per la brusca fine della mia giovinezza,
per la perdita della capacita'
di sognare ad occhi aperti,
rimorso,
per il male che ti ho fatto
per egoismo.

Solo nelle immagini senili
i tuoi occhi guardano nei miei,
e il tempo ha scolpito
nel marmo pregiato
la dolce mestizia dei tuoi lineamenti.

Tua l'assurda speranza
che nutre le mie preghiere apocrife,
il candore che non seppi serbare,
ne' mutare in fermezza,
nei giorni mendaci, splendenti,
dell'infanzia caparbia,
sull'isola bella, struggente,
dalle cui aspre scogliere
e' appena una nebbia lontana
il continente del dolore,
dai contorni sinistri e sfuggenti.

Non e' pace o riposo
che chiedo per te,
ma ancora vita,
quella stessa vita
trasfusa all'infinito
nelle vene vuote
della mia anima.

Il giorno che mi dicesti
con voce accorata,
preoccupata dalla mia abulica solitudine,
" non vivi, tu non vivi ! "
non seppi comprendere
cio' che ora appare evidente,
e persi per sempre l'attimo
per abbracciarti e rispondere
" io vivo, sei tu tutta la mia vita ! ".

Tuo il coraggio
che mi ha abbandonato
da quando non abiti
che il santuario edificato nello spirito,
dove vive l'uomo abortito dentro di me,
prima di conoscere il tempo
di essere sconfitto dal mondo,
il giardino nel cuore,
dove la lunga carezza dolcissima del tuo sorriso
ancora dona pallida gioia,
con le illusioni
cosi vicine al respiro di Dio,
che nemmeno avrei rimpianto
se il tempo ci fosse stato
precocemente avverso,
il fiume sterminato
dalle sponde remote
che fende il fragore del mondo,
lungo le cui acque
non scorre l'amore piccolo e meschino,
la necrosi del rancore,
l'angoscia che abiura la fantasia,
ma la tua bellezza,
nei sogni che ho rinnegato
senza malinconia.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Giovanna Filizzola-Uno spazio mio
» Giovanna Filizzola- Una porta nel cuore
» Giovanna Filizzola - Finestre aperte
» GERONIMO - Il tuo potere
» Il sogno
» Camilla


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Tra i miei porti c' qualcuno Dove il poeta nasconde Le parole che rispondono ai perch. Ma l'uomo non lo trova E non sa spiegare. E se chiede, Il poeta risponde: L'ho gi perduto.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6480
Autori registrati
3059
Totali visite
9240036
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.