La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 22, 2013 | Da: Gianni Marcantoni
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 998 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Gianni Marcantoni

E' partito il meccanismo perfetto
senza fermarsi pi.
L'aria ha cominciato a circolare,
l'elettricit a muovere i primi ingranaggi.
A settembre la luna piena
di acqua, l'orizzonte si dipinge
di azzurro, l lontano
dove siedono gabbiani scintillanti.

Si solleva un tremore dal basso,
il mio cuore che schiuma
la densa solitudine di metallo,

una ruota di legno
dalla superficie dell'oceano
si lascia andare alla corrente
e nuvole danzanti formano
il loro ultimo spettacolo vivente,
come tende di un palco che
si chiudono e si aprono
meccanicamente. Non ho


pi tempo di attendere il viso
intatto del risveglio, pi nessuna
radice di fiore vicino alle erbacce
secche potr ancora resistere
per questo inverno.
Tutto sa di silenzio
e di mutevole assenza,
arrendevole tempo duraturo,

scorre via senza guardare in
profondit il paesaggio impuro
dove tutte le scorie sono
triplicate, dove la colonna di
fumo si alzata dalle braccia rimaste aperte,
e pi niente gode,
si frantuma il tutto su una tenera
pietra di carta,
il mio sangue impazza
assieme al passato e alla carne
bianca, in mezzo ai capelli fioriti.

Questa la turpe strada dritta
piena di colonne di cenere e di pini
ossuti piegati all'indietro,
verso il pi breve passo incontra
una scorciatoia chiusa.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Dalle nuove poesie. Serie seconda. Poeta tedesco Rainer Maria Rilke.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6540
Autori registrati
3080
Totali visite
9945836
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.