La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: gennaio 21, 2017 | Da: Giovanna
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 797 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Giovanna
Sognatrice con un desiderio che coltivo sin da bambina: Vedere pubblicate le mie "poesie". Grazie.
Vivo di me

Sento la gioia
che mi brucia dentro.
Sono felice
e capisco il perchè.
Sento la vita
che rifiorisce.
Vivo di nuovo
anche senza di te.
Io sono libera
volo leggiadra
e sento che
vivrò di me.


 Commenti degli utenti

Pubblicato da Stefano Magnani il January 27, 2017
Complimenti, mi hai dato modo di sentire la tua gioia e la tua rinascita



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - L’infinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Manuel Pagnani - Il tuo sorriso
» Manuel Pagnani - A Te Offro
» Genni42. Lascia che parli il cuore
» Emozioni
» I sovrani del cielo
» Mare azzurro


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Parlammo delle nostre vite, di come ci eravamo persi, e lui tranquillo descriveva New York, Philadelphia, e le sue serate nei locali più malfamati. Ricordava benissimo tutti gli amici di Roxton Square, le piccole furberie...E poi quando gli chiesi dov'era Jenny, lui si alzò di scatto e pronunciò lentamente per tre volte quel nome, e guardando oltre l'orizzonte sfiorò con le mani il muro oramai ingiallito dal tempo. Tutto era perduto.

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6433
» Autori registrati
3033
» Totali visite
8775794
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.