La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 12, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 628 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Guerriero

Vorrei essere un forte guerriero,
straniero, in questo mondo lontano,
tu sai se io sono sincero,
se vero il mio tendere la mano!

Vorrei essere un grande gabbiano,
volare in una terra lontana
e l coltivare i frutti di amore
che qui son troppo amari e lontani.

Vorrei ondeggiare leggero,
vivere senza l'ansia e il pensiero
di un domani incerto e funereo!

Vorrei essere un forte giaguaro
e affrontare i nemici in agguato.

Vorrei navigare in aperto mare
e via sulle onde volare
verso nuovi paesi e scogliere.

Io che vivo in un epoca infame,
che regala solitudine e fame,
vorrei avere la forza di sempre sperare,
e di sempre continuare a avanzare.

Ma ancora ho la forza di vivere e continuare, sono pronto a affrontare il pi buio e amaro sconforto. Pur nella disperazione pi nera, nella miseria e nell'abbandono totale, sempre vorrei trovare la forza di emergere, l'energia per alzarmi e camminare. Camminare ancora, camminare sempre, puntare lontano.
Finch il sangue scorre, finch i pensieri si accavallano turbinosi, finch l'impeto della vita pulsa ancora, sempre desidero riuscire ad arrampicarmi dal fondo del baratro e puntare alle alte vette del Cosmo.

Io che adesso ho trovato una pace,
una pace che dona il sereno
ma dalla felicit sono ancora lontano,
cos come sono vorrei dirti:
ti amo!


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Se tu sei la bianca e curva nube,io dietro sono il cielo blu e grande

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6542
Autori registrati
3081
Totali visite
9956895
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.