La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 12, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 767 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
La partita degli uguali

Tutte diverse in forme e colori,
tutte uguali nella sostanza
le squadre che si contendono caparbie
la coppa della ragione
e della verit assoluta!
Ognuna ha diversa un po' la visione
e alcune tecniche della loro lotta,
ma tutte convergono nella loro azione.

Variopinti i colori:
i neri invocano una malprecisata
Tradizione e nazione;
i blu in nome di una indefinita
libert versano sangue e sudore;
i bianchi in nome d'un insignificante
dio si vendono al migliore offerente;
i gialli propagandano solidariet,
s'aggrappano a dirigismi
di vecchie maniere;
gli aranci in nome dei deboli
e degli sfruttati cospirano
lotte per ottenere riforme;
i rossi analizzano il presente
con gli occhi di un passato
che seppur vivo ed attivo,
muta e si veste di nuovo.
Nella smania d'abbattere
il mondo presente, senza
le giuste condizioni,
si rifugiano in studi, propagande
e manifestazioni

Tutti si raggruppano
in grandi schieramenti:
i conformisti, che in nome
del cos sempre stato
continuano a vivere
col fantasma passato,
mascherano il mondo con regole antiche
non vedono ci che non soddisfa
gli odierni bisogni
Gli anticonformisti, che in nome
della negazione di vecchi schemi,
mascherano il mondo
di un ottuso cinismo,
e nella voglia di contraddire,
distorcono tutto con paranoie
e smanie di lotta infinita.
Alla lunga esso diviene una moda,
che viene e che va
pi dogmatico e convenzionale
del suo finto nemico

Il mondo distorcono con principi assoluti,
chi nega o chi afferma per mera opinione,
chi non si chieda cosa
consono e cosa non l',
chi non indaga da cosa
nasce ogni cosa,
quali le spinte,
quali i fermenti

E io volente o nolente
mi sento fuori dal gioco,
non so se sopra o sotto schiacciato,
a volte mi pervade un senso ingiurioso,
un senso di vana ed insulsa superiorit,
un senso meschino di distacco e disprezzo,
ma poi capisco e spero
si tratti di mera
e infondata presunzione

Viaggia il mondo in questa
partita a pi squadre senza arbitro,
senza chi dirige e converge
e coordina i movimenti.
Ogni squadra ha i suoi
schemi e le sue convinzioni,
ma tutte si battono per il potere
che le dar la ragione,
tutti tifano per l'una o per l'altra,
senza sapere perch ci
che pensano sia giusto o sbagliato,
e cosa vuol dire giusto e sbagliato.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» Stessa Merda,Altro giorno
» biancanevo - passa il tempo
» Jorges Luis Borges LAMICIZIA
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» stefano medel-nevicata
» Claudio Spinosa Quando il microfono
» Antonio Di Simone - Natura
» Francymazz215003 - Guerra per la pace
» Volo (con te Angela)
» Fernanda D'Amore - Farfalle


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
L'ESTREMO SALUTO AD AFRO Afro, a te tornato dalle trib di Libia ho voluto per cinque giorni uno dietro l'altro recarti il mio saluto. Non libero o Dorme - mi hanno detto, tornato a casa tua due o tre volte - Ma ora basta: Afro, tu non vuoi

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6741
Autori registrati
3199
Totali visite
13901494
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.