La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: settembre 24, 2017 | Da: MastroPoeta
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 432 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
MastroPoeta
Come un aedo giunto alla sua ultima festa
Era tardi, era notte noi
si parlava e veniva mattina
Vuoi che resti a contarti i capelli?!
Mi venivi sempre pi vicina
Hanno sorriso anche i miei
sandali, quello era certamente un s.
Ora diamoci un equilibrio,
scusa se ti parlo cos
cos ai tuoi occhi
di luna mezza piena,
cos alle tue mani che
mi accarezzano la schiena.
Cos ad ogni volta che perdo il
conto del numero dei tuoi capelli,
ti guardo e mi accorgo
che sono davvero belli
i tuoi pensieri pi intimi
in cui ti perdi e non lasci traccia.
Ti adoro cos piccolina
accovacciata tra le mie braccia.
Ma stava per farsi inverno
anche in periferia
e per chi la vita lha parcheggiata,
come ho fatto io con la mia
le ultime foglie gialle
cadute dai rami secchi
sono fotografie, ore ed ore
a fissare quegli occhi.
Scivolo sotto le coperte, come
farai anche tu, lasciandomi una traccia
stanotte sognando nuovamente di te cos
unica, raggomitolata nelle mie braccia.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» Stessa Merda,Altro giorno
» biancanevo - passa il tempo
» Jorges Luis Borges LAMICIZIA
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Carmine Ianniello - Stagno
» Carmine Ianniello - Orizzonte
» Gattina
» Lasciami trovare un attimo
» Chemistry is life
» Adieu - Risveglio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
BIOGRAFIA Giuseppe Gioacchino Belli Nasce e vive a Roma tra il 1791 e il 1863. I viaggi per per l'Italia e le letture dei grandi scrittori di tutti i tempi, dei testi illuministici e romantici europei lo condussero alla elaborazione di un progetto di scrittura dialettale che fosse il monumento della vita e della societ di Roma. L'opera monumentale comprende ben 2279 sonetti romaneschi rimasti inediti durante la vita del poeta. Essi sono documento completo dell'epoca e al tempo stesso metafora severa, comica e tragica, dell'esistenza. La tecnologia, pur incidendo profondamente nella civilt, non cambia la sostanza fondamentale di cui fatto l'uomo, in ogni tempo si nasce e vive nella sofferenza che solo la morte verr ad interrompere.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6774
Autori registrati
5614
Totali visite
16300879
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.