La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 07, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 523 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
SONO UN POVERO DANNATO

Sono pazzo
Racconti di dolore, frasi che parlano di morte,
pervadono la mia mente ormai perduta
In testa nient altro che morte,
distruzione,
sangue che gronda da tutte le canali
di questo misero paese
Sono pazzo
I miei genitori lo ripetono
al solo scandire di luride frasi dalla mi bocca
Lo sento, in questo momento lo stanno dicendo
Sento la loro sadica voce che mi ripete sibilando:
Tu sei pazzo!
Hai bisogno di qualcuno
Lo sento,
lo dicono mentre dormono,
mentre mangiano,
mentre fanno qualsiasi cosa.

Ormai sono perso;
ho perso la strada che anni fa decisi di intraprendere,
e ne andavo fiero, ero orgoglioso
Mi son perso,
qualcuno mi ha rubato la bussola dal palmo della mano
mentre ero distratto, pensavo allabisso,
alloblio che c nel mio cuore.
Si la dimenticanza, la dimenticanza di essere qualcuno,
ho scordato il mio nome.
Dov la mia famiglia?
Lho persa, non so minimamente dove essa sia.

voci mi tormentano: ma chi sei?
vergognati
Quante persone hai perso con i tuoi modi di fare,
persone che ti volevano bene a cui tu,
tu hai portato la sofferenza.
Ecco il ricambio del loro affetto.
Sono un bastardo
.sei un bastardo
Sono pazzo
sei pazzo
Vergognati
Non capirai mai quello che c da capire
nel profondo del tuo subconscio,
tu sei solo questo misero pezzo di carta su cui
io scrivo queste parole forti, di dolore, di sofferenza pi profonda.
Riecco il dolore
tu sei il dolore e vivrai in questa sensazione di ribrezzo
Per tutto il resto della tua vita,
ah bene il resto della tua vita,
bella incognita da svelare,
pensa al giorno della tua morte,
al tuo funerale,
si le persone che sono state a te pi vicine, le vedo,
si, le vedo piangere
Si, sono loro le persone che hai preso per il culo
durante tutta la tua misera vita
E tu misero essere ti togli la vita?
Chi sei tu per farlo?
Solo io posso ammazzarti
Sono solo un povero pazzo.

Chiudo gli occhi lentamente,
disteso sul mio letto, la luce fioca
illumina a malapena il foglietto su cui scrivo;
dai miei occhi iniziano a scendere lacrime che percorrono
le mie gote per poi arrivare sulle mie labbra.
Lacrime che cadono a leggere e rileggere questo
Dannato foglietto.
Scrivo?Perch scrivo?
Per sfogarmi?
Non credo, qualcuno o qualcosa mi spinge a farlo
Ok, grandioso, adesso incomincio a parlare anche da solo
Strano molto strano,
adesso cosa vuoi fare?
Sbattere la testa contro un muro?
I tonfi si propagano nellaria
Ecco, il sangue incomincia al colare dal naso.

Mi avvicino lentamente alla finestra,
fuori piove
il cielo grigio
Adesso ho sonno
il mio tempo scaduto
Sono solo un povero dannato.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Odio e amo. Me ne chiedi la ragione? Non so, cos accade e mi tormento.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9993103
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.