La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: marzo 01, 2017 | Da: Asdrubale Vannetti
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 211 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Asdrubale Vannetti
Amo la natura.Scrivo per raccontarmi.
E' serena la tua morte,
angelo dalle ali cadenti,
un vortice privo di luce
nasconde le tue membra.

Non un sofferto lamento,
solo occhi vacui e bianchi
celano l'arida stanchezza,
è serena la tua morte,
angelo dalle piume scucite.

Alla finestra aria e vento,
pulizia dell'anima buona,
angelo sereno nella morte.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - L’infinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Il sonno. Riccardo De Pasquale
» Triste tramonto. Riccardo De Pasquale
» Amiamo in uno sguardo. Riccardo De Pasquale
» Destini
» Stefano Magnani - La Danza Cosmica
» Giovanna Filizzola-Mistero oscuro


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Ma che fastidio dà, perché mai nuoce, quell'Uomo appeso al muro da tant'anni, non si lamenta pei suoi mille affanni, ma chi potette udirlo alzar la voce, tuonare come un dio cupo e feroce,

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6396
» Autori registrati
3016
» Totali visite
8234432
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.