La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 15, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 449 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
CONQUISTA



CONQUISTA - DORES
Abbiamo attraversato i mari
Verso nuovi sconosciuti lidi
Per accrescere la nostra patria
Per arricchirla e per gloriarla
E per ben insegnare agli altri
Lubbidienza ai sacri dettami.
Abbiamo l trovato selvaggi
Senza leggi n ordine giusto
Senza veri di misericordiosi
N cultura o lingua raffinata.
E abbiamo forgiato le genti
Di queste primitive contrade
Insegnando loro il lavoro
Le sante preghiere e la civilt.
A volte siamo stati indulgenti
Con quei ingrati figli di cagne
Che ci hanno girato le spalle
Ed in seguito ci hanno cacciati.
Ma noi li sapremo ammansire
E ci ritorneremo da consiglieri
Nelle guerre con i loro vicini
Nelle guerre contro s stessi

CONQUISTA - DOS
partiti da rive tanto avverse
con gonfie flotte imponenti
con vane lucenti mercanzie
scambiando dei vetri con gemme
prima che si capisse linganno
ci misero schiavi in catene.
insozzarono le giovani donne
ci presero case, terre e monti
dovemmo cambiare il parlare
il vestire, gli antichi usi nostrani
e divenimmo in patria servi
per fare le loro grasse fortune
su tutte le sponde del mare
e tutto a rigore di leggi sancite
con armi di ferro e lettere doro.
si opposero al nostro risveglio
e, quando con dolori e sangue
li mettemmo in fuga fuori casa
avvelenarono i fiumi e le menti
dei nostri vicini, sorelle e fratelli
cercando sotto nuovi travestimenti
di ritornare in casa nostra padroni


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Vorrei tanto Vorrei tanto i tuoi occhi in fontane di estremi pensieri.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9989013
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.