La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 15, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 387 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione

Droghe e droghe


Pomposamente osteggiate e rimosse
Legiferate spacciate e promosse
Per mente o corpo nei suoi cinque sensi
Per chiari e per scuri, per tutti i censi

Arcane o palesi demoniache dee
Droghe materia e droghe idee
Droghe artistiche e burocratiche
Dette leggere o problematiche

Sulla pelle, indumenti, nell’aria , gli odori
Nel sangue nei nervi, nei cibi e sapori
Nei suoni, nei ritmi di pace e di guerra
Nel megamercato sull’acqua e in terra
Guardando ammagliati con gli occhi bendati
Droghe per grandi piccini e non nati
Statali, private, ideali, pragmatiche
Droghe aristo e democratiche


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - L’infinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» MODERNE CONCUPISCENZE.
» FONDAMENTA & COMPLICANZE
» Stefano Magnani - Io Sono
» Augusto Villa - Mariolina
» Augusto Villa - Astronomo di te
» Augusto Villa - Pixel


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Le ceneri di Gramsci VI Me ne vado, ti lascio nella sera che, benché triste, così dolce scende per noi viventi, con la luce cerea che al quartiere in penombra si rapprende. E lo sommuove. Lo fa più grande, vuoto, intorno, e, più lontano, lo riaccende di una vita smaniosa che del roco rotolio dei tram, dei gridi umani,

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6218
» Autori registrati
2812
» Totali visite
6415924
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.