La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 15, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 836 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Un attimo amante

una mano sulla porta
e mi manca il coraggio
mi volto, ti guardo
ti chiedo solo un passo
ed io fermo
marmo freddo
improbabile appoggio alle spalle
rumore di oggetti spostati
con i piedi cerco il muro
il tuo sesso mi appartiene
il tuo il mio fiato
passione dopo concitate parole
e poi giochi oltre ogni limite
ed ancora parole
istinto e ragione
imprudenza e paura e desiderio
un attimo amante
a volte una silenziosa presenza
percorri dentro me attimi brevi
eppure interminabili

Salvatore Pasquale


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» Stessa Merda,Altro giorno
» biancanevo - passa il tempo
» Jorges Luis Borges LAMICIZIA
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Carmine Ianniello - Stagno
» Carmine Ianniello - Orizzonte
» Gattina
» Lasciami trovare un attimo
» Chemistry is life
» Adieu - Risveglio


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
45 Stringendosi fra le braccia Acme, Settimio sussurra al suo amore: 'Acme, Acme mia, se da morirne non ti amo o t'amer per tutti, tutti gli anni da venire come chi amando d'amore pu morire, gettatemi in Libia, nei deserti dell'India, solo davanti agli occhi verdi di un leone'. Quando tacque, come prima a sinistra,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6763
Autori registrati
3725
Totali visite
15462988
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.