La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 04, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 605 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
AMARE

Amare significa
vedere ovunque il tuo viso
anche in un cartello stradale.
Amare significa
sfiorarti con gli occhi,
toccarti col respiro,
accarezzarti col sorriso
e baciarti con lo sguardo.
Amare significa
vedere la tua sensualit ovunque,
vedere la tua intelligenza
nelle stupidit.
In ogni ricordo
ci sono i tuoi gesti
che non memorizzo,
per rileggerli nuovi ogni volta che posso.
La tua bellezza senza et,
senza uomo ne donna,
te,
nella tua voce,
nel tuo passo,
nella luce del tuo sguardo,
nel tuo abbandono.
E poi,
parti veloce per il tuo mondo,
quel mondo ignoto a tutti,
lasciandoci il tuo corpo
mentre il tuo spirito
va in cerca di te.
In quei momenti,
anche sfiorarti,
come interrompere
il rito pi sacro.
Amore quello che fai,
le tue passioni,
la vita senza remore,
senza limiti,
senza paure.

La sensazione infinita di essere tra le tue braccia,
le lacrime che scivolano gi,
le mani che ti stringono
ed il corpo che si incolla al tuo.
Quanto amore sento,
e quanta gioia,
tanta che non riesco a raccontartela
se non rivivendola daccapo
come se l'avessi solo sognata.

...assenza di condizioni,
amore per amore,
cos difficile da vedere,
cos difficile da capire,
cos difficile da accettare,
cos difficile da vivere.

Cerco disperatamente
di arginare la corrente
e affogo.
Mi abbandono ad essa
e vado dove vuole lei,
dove voglio io.
...e quanta forza sento
tanta che quasi non riesco
a sentirla.

Il tempo e la distanza
aumentano la corrente,
ed io ho paura di annegare.
Allora cerco disperatamente
un sasso ...
Poi il tempo e la distanza si annullano,
e la stessa corrente
diventa ci che pi voglio,
ci che pi desidero,
e non sento pi paura,
fino a quando il tempo e la distanza,
nel loro andamento sinusoidale
non toccano nuovamente
il loro massimo.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
La carezza serica dei tuoi occhi sfiora la mia pelle

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6551
Autori registrati
3084
Totali visite
10015379
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.