La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 31, 2015 | Da: Tommy
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 447 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Tommy

Scende la notte, col suo velo,
pioggia d'inverno, chiara, fresca,
d'incanto m'attira, batten'la finestra
e volge il mio sguardo all'alto del cielo.

Trattien i miei occhi, quel dolce bussare,
che van a lacrimar, come la pioggia,
giacch essi non posso voltare
finch lacrima si stacca e diventa goccia.

Or all'infinito il ciel volge,
mentre lo spirito par volare,
lenta e leggiadra una pace m'avvolge,
senza poter smetter di guardare.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Stessa Merda,Altro giorno
» Felice Pagnani - Belva
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Goccia di Ghiaccio
» Ugo Perrotta - Supernova
» Celate in uno scrigno
» Davide Zocca- Stasera...
» Davide Zocca- Prevert
» Giovanna Filizzola-Miscugli di sentimenti


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
"Mio marito ed io - inutile negarlo- siamo abbastanza informati, monsieur Emanuele, delle vostre attuali condizioni. Tutti, qui in Francia, si ricordano ancora di voi. Per la Ninfa alla selva, innanzi tutto, per le tristi vicissitudini legate alla sua giovane modella, poi. Mi sento in dovere di essere leale: le chiacchiere sul vostro conto sono state, in passato (soprattutto a seguito della vostra improvvisa partenza), trs insinuantes.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6649
Autori registrati
3164
Totali visite
12471881
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.