La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 29, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 519 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Immagine passeggera

Non pi il tempo delle attese
pi greve salire sulla cima
dell'altura dove le contese
si consumavano nel clima
della giovinezza. Di l si sognava:
Io, mondi e giorni di avventura,
Tu giorni eterni d'amore. Lava
Tutto il tempo e nell'arsura
lo scirocco ci che resta copre
Come fa l'onda ignara delle orme
sulla sabbia. Ma l'occhio scopre
Ancora vestigia delle tue forme
E per certo riluce nel glauco mare
La tua pupila iridescente
Quando mi parlavi di sognare
Solo un limitare e la dolente
Nenia di un infante cantata dai gabbiani
Nelle notti oscurate dal libeccio
Quando il tempo pareva fermarsi
Vicino ad un camino al fuoco del leccio

Odoroso. E la stella mattutina
Ci coglieva estatici del nuovo giorno
Albeggiante dietro la insonne collina
Con l' ebbrezza nell'anima
correvamo sulla cima
Rincorrevamo il sole rutilante
Fino al suo sfocarsi nella nebbia
Nella penombra improvvisa
Che taceva il garrulo frastuono dei passeri.
Guardavamo esterrefatti
l'affondarsi della luce che rimaneva
Solo tremulo crepuscolo
Della notte incombente sulle nostre anime
Cos come ora che a rischiarare
Il giorno resti tu sola
immagine passeggera.

1990-Vito Cassiano


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
UN'EREDIT SINGOLARE Ad Ammiano il padre, morendo, nulla ha lasciato per testamento, tranne una corda secca. Chi mai, Marullino, poteva pensare che non volesse Ammiano la morte del padre?

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9986483
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.