La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: marzo 30, 2014 | Da: Giulio Titonel
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 841 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Giulio Titonel

Volevo solo averti accanto
nel pi freddo della notte
Volevo solo averti accanto
tu, mio intimo fratello.
Volevo solo averti accanto
nel folgore della notte.
Volevo solo averti accanto
nel dannato temporale
Volevo solo averti accanto
in quel tempo di brando
Volevo solo averti accanto
o mio amico
Volevo solo averti accanto
o mio nemico
Volevo solo averti accanto
o uomo inumano.


 Commenti degli utenti

Pubblicato da isabel il April 02, 2014
Caro Giulio, colpisce innanzitutto la maturit delle tue parole a confronto della giovane et. Scrivo, leggo e studio letteratura. Questa poesia mi ha attirato pi di tante altre scritte da adulti e presunti poeti; una cosa: nessuno deve dirti se una poesia bella o brutta, perch si tratta di un giudizio personale troppo variabile. Questo testo buono; di solito il problema trovare per le parole una forma, allinearle nel modo giusto, rendere suoni e senso. L'unica critica che posso esporti riguarda la ridondanza, che forse troppa. Sarebbe sufficiente dire "Volevo solo averti accanto" ogni due versi, oppure ogni tre; "brando" suona arcaico o piuttosto poetico (forse viene proprio dalla conoscenza letteraria, magari dal Pellico?); in ogni caso sono pro arcaismi, che contrariamente a quel che si pensa, io credo, possono anche risvegliare la lingua odierna e sono indizio di curiosit per il lessico in chi li usa. Chiaramente occorre sempre cautela. Moderare la ripetizione era il mio unico appunto, dopodich vorrei dirti soltanto di non spegnere in te questa passione, e scrivi sempre, solo cos scoprirai la tua voce. Un saluto. Isabel E.



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Stessa Merda,Altro giorno
» Felice Pagnani - Belva
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ugo Perrotta - Supernova
» Celate in uno scrigno
» Giovanna Filizzola-Miscugli di sentimenti
» Francesco Esse - Solo
» Luna
» Davide Zocca-Un mondo perfetto


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Dea Brigid Sono Colei che la madre naturale di tutte le cose,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6626
Autori registrati
3140
Totali visite
11490634
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.