La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: febbraio 03, 2014 | Da: Redazione
Categoria: Poesie inedite | Totali visite: 766 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Walt Whitman New York 31/05/1819 26/03/1892, New Jersey

IMMAGINI

Ho conosciuto un veggente
che trascurava gli oggetti e i colori del mondo,
i campi dellarte e del sapere, i sensi, la gioia,
per spigolare idoli.
Non mettere pi nei tuoi canti, mi disse,
lenigma dellora o del giorno, non segmenti, non parti,
metti prima del resto, luce per tutti e canto introduttivo,
linno degli idoli.
Sempre loscuro inizio,
sempre il crescere, il chiudersi del cerchio,
sempre il culmine e infine il disfarsi (per un sicuro rinascere),
Idoli! Idoli!
Sempre il mutevole,
la materia, che cambia, si sbriciola e riaggrega,
sempre i laboratori, le fabbriche divine,
che producono idoli.
Osserva, tu o io, o uomo o donna,
o stato, noti o sconosciuti,
in apparenza creiamo solida ricchezza, forza, bellezza,
in realt creiamo idoli.
Levanescente ostensione,
la sostanza dei sentimenti dellartista, dei lunghi studi del dotto,
dei travagli del martire, delleroe, del guerriero,
di foggiarsi un idolo.
Di ogni vita umana
(le unit riunite, evidenziate, non trascurando un fatto, unemozione, un pensiero),
Lintero, grande o piccolo, sommato, addizionato
Nel suo idolo.
Lantichissimo impulso,
eretto su antichi pinnacoli, osserva: a nuovi e pi alti pinnacoli,
scienza e modernit tuttora spingono,
lantico impulso, idoli.
Il presente qui e ora,
il brulicante, confuso, affaccendato turbinio dellAmerica,
dellaggregare e separare, perch solo da l si diffondono,
Gli idoli doggi.
Questi con quelli del passato,
di nazioni sparite, di tutti i regni dei re di l del mare,
antichi conquistatori, antiche guerre, antichi viaggi di navigatori,
idoli che si uniscono.
Densit, crescita, apparenze,
strati dei monti, suolo, rocce, alberi giganti,
da tanto nati, da tanto morenti, viventi a lungo, sul punto di andare,
idoli eterni.
Rapito, estatico, exalt,
visibile, utero da cui sono generati, tendenzialmente orbicolare
per modellare e modellare e modellare il possente
idolo della terra.
Tutto lo spazio e il tempo,
(Le stelle, le tremende perturbazioni dei soli, che si dilatano,
collassano, si estinguono, servendo a un uso pi o meno lungo),
gremiti solo di idoli.
Le silenziose miriadi,
gli infiniti oceani dove si versano i fiumi,
le separate, innumeri, libere identit, come la vista,
le realt vere, idoli.
Non questo il mondo,
non questi gli universi, essi gli universi, significato e fine,
sempre leterna vita della vita,
idoli, idoli.
Oltre le tue lezioni, dotto professore,
oltre il tuo telescopio o spettroscopio, acuto osservatore,
oltre tutte Le matematiche, chirurgie, anatomie,
oltre la chimica e i chimici,
le entit, idoli.
Mobili eppure stabili,
sempre saranno, sono, e sono stati,
incalzando il presente verso il futuro indefinito,
idoli, idoli, idoli.
Il profeta ed il bardo
si reggeranno ancora, sopra un gradino ancora pi alto,
intermediari alla Modernit, alla Democrazia,
per loro interpretati di Dio e degli idoli.
E tu, anima mia,
gioie, strenui esercizi, esaltazioni,
appagati alla fine i tuoi desideri, preparati a incontrare,
i tuoi compagni, idoli.
Il tuo corpo durevole,
il corpo latente dentro il tuo corpo, solo significato
della forma che sei, il reale me stesso,
unimmagine, un idolo.
Non nei tuoi canti, i canti pi veri,
nessun canto speciale da cantare, nessuno per s,
ma che risulti dal tutto, che infine sorga e si libri,
idolo al colmo della sua pienezza.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie inedite più letti

» Ciro Sorrentino SULLE VERDI COLLINE
» Adele Boccabella - Linfinito di un bacio
» biancanevo - passa il tempo
» Felice Pagnani - Belva
» Felice Pagnani IL MIO AMORE . .
Gli ultimi Poesie inedite pubblicati

» Ruggiero - Passeggiata notturna il due di Novembre
» Ruggiero - Basta una Carezza
» Ruggiero - A mia Madre! L'utimo saluto
» Ruggiero - Il pianto della luna
» ocram 61 - delirio
» ocram61


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Poich grandi dune - vento - avanzano danzando passi lenti e larghi io maccorgo epifenomeno, accidente nemmeno fatale al loro cammino.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6540
Autori registrati
3080
Totali visite
9951052
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.