La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 25, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie latine | Totali visite: 1013 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Marco Valerio Marziale - Epigrammi
Libro Primo

41 A UN BUFFONE INSIPIDO

O Cecilio,
a te sembra di esser spiritoso.
Credimi, non lo sei.
Che sarei dunque?
Un becero, qual
un trasteverino venditore
che baratta i gialli zolfanelli
con oggetti di vetro gi incrinati
o che vende a degli sfaccendati
ceci stracotti,
o un fachiro domator di vipere,
o quali sono dei nostri salumieri
i garzoni pagati a basso prezzo,
o quel cuoco che con voce rauca
ti serve in strada su calde casseruole
salsicce di maiale ancor fumanti,
o un misero poetastro di citt,
o un maestro di ballo gaditano
proprio impudente,
o la bocca ciarliera e impertinente
d'un vecchio bagascione.
Per cui, Cecilio, cessa di vederti
quel che a te solo appari,
cio di poter vincere con frizzi
Gabba, il buffone,
e lo stesso Tettio Caballo.
Irridere non concesso a tutti:
chi scherza con stolida impudenza
non un Tettio, ma un grosso bestione.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie latine più letti

» Marco Valerio Marziale Libro Nono Marco Valerio Marziale Epigrammi Libro Nono 100 DESIDERIO D'UNA TOGA NUOVA
» Sulpicia E GIUNTO FINALMENTE IL MIO AMORE
» Gaio Valerio Catullo 46 primavera, tornano i giorni miti
» Gaio Valerio Catullo 56 Scherzo cos divertente
» Orazio Ricorda Odi, II, 3
Gli ultimi Poesie latine pubblicati

» Catullo - Quaeris quot mihi basiationes
» Catullo - Vivamus, mea Lesbia
» Lucius Apuleius BRIGID
» Sulpicia E GIUNTO FINALMENTE IL MIO AMORE
» Orazio LlBRO III
» Gaio Giulio Fedro IL CANE E IL LUPO


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
"...sono precipitato...era solo un sogno...mi sveglio. ...sto precipitando... un sogno...io so che sto sognando...tocco il cuscino...sento le coperte....sento...non posso pi svegliarmi...precipitoooooooo...sono nel sogno...(tutto sfocato...mi sento...fermo...guardo i miei piedi...non c' il pavimento....precipitooooooo......ad un tratto...allargo le braccia...e controllo lo spazio....fisso un punto e da apro una breccia..).....

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6592
Autori registrati
3119
Totali visite
10892940
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.