La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 18, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie latine | Totali visite: 744 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Marco Valerio Marziale
Epigrammi

Libro Decimo

48 UNA CENA

I sacerdoti annunzian l'ora ottava
alla vacca, la dea dell'Egitto;
una coorte fa il cambio della guardia.
Tempera quest'ora
le acque del bagno troppo calde,
esala invece quella precedente
troppi vapori,
la sesta nelle terme di Nerone
offre dei bagni troppo caldi.
Stella, Nepote, Canio e Ceriale
e anche tu, Flacco, ce n'andiamo?
La mia tavola semicircolare
ha posto per sette, siamo sei,
ci aggiungeremo Lupo.
La contadina mi ha portato malve,
che il ventre faranno alleggerire,
e verdure varie del mio orto.
Fra queste la lattuga a cesto largo
e un porro da tagliare,
non manca la menta ruttatrice,
n la ruchetta che eccita all'amore.
Fettine d'uova sode
guarniranno acciughine
su un fondo di odorosa ruta
e vi saran di scrofa le tettine
con salsa di tonno inumidite.
Questo per antipasto. Sulla mensa
avrete solo un'unica pietanza:
un capretto strappato dalla bocca
di un lupo disumano,
costolette, che non han bisogno
d'un maestro di mensa per tagliarle,
e quelle fave che mangian gli artigiani
e freschi broccoletti.
Avrete inoltre un pollo e del prosciutto,
avanzo di tre cene precedenti.
Quando sarete sazi,
frutta matura avrete a piacimento
ed un limpido vino
di una bottiglia di Nomento,
invecchiato sino al sesto anno
sotto il consolato di Frontino.
Si aggiungeranno scherzi senza fiele,
franche parole che all'indomani
non vi faran temere o che vorreste
aver taciute.
I miei convitati parleranno
a loro agio dei Verdi e degli Azzurri,
n i bicchieri ch'io far riempire
vi faranno finire in tribunale.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie latine più letti

» Marco Valerio Marziale Libro Nono Marco Valerio Marziale Epigrammi Libro Nono 100 DESIDERIO D'UNA TOGA NUOVA
» Sulpicia E GIUNTO FINALMENTE IL MIO AMORE
» Orazio Ricorda Odi, II, 3
» Gaio Valerio Catullo 46 primavera, tornano i giorni miti
» Gaio Valerio Catullo 56 Scherzo cos divertente
Gli ultimi Poesie latine pubblicati

» Catullo - Quaeris quot mihi basiationes
» Catullo - Vivamus, mea Lesbia
» Lucius Apuleius BRIGID
» Sulpicia E GIUNTO FINALMENTE IL MIO AMORE
» Orazio LlBRO III
» Gaio Giulio Fedro IL CANE E IL LUPO


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
I balsami beati Per te le Grazie apprestino, Per te i lini odorati Che a Citerea porgeano Quando profano spino Le punse il pi divino,

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9959925
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.