La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 07, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie tedesche | Totali visite: 790 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Johann Wolfgang Goethe
Francoforte 28 agosto 1749 Weimar, 22 marzo 1832


IL PENTIMENTO DELLA MUGNAIA

Il giovane
Via, via di qui, strega bruna!
Dalla mia casa che ho purificato,
non voglio, dopo la parola dura,
passare a vie di fatto!
Che storia t'inventi qui, d'amore
e di fedelt di ragazza nel fondo del cuore?
Chi vuoi che ascolti la fola!

La zingara
Io canto di una ragazza pentita,
e di una lunga nostalgia che arde;
da una leggerezza sono scaturite
fedelt e lacrime.
Non teme pi le minacce della madre,
non teme tanto il fratello brutale,
come l'odio del suo amore caro.

Il giovane
Di egoismo e di perfidia devi cantare,
di assassinio e di rapina da ladra;
a te ogni azione infame
si dovr credere e basta.
Se lei dispensa preda, vestiti e sostanze,
peggio di quanto voi zingari facciate,
la solita storia.

La zingara
Ahim ahim! Che cosa ho fatto!
A cosa serve tutto quell'origliare!
S'avvicina alla mia stanza, il suo passo
lo sento dal rumore.
Pensai, e il cuore mi batteva forte:
o se quella notte d'amore
tu non avessi rivelato alla madre!

Il giovane
Ah, per sfortuna, entrai anch'io allora
e mi mossi in silenzio, ammaliato:
lasciami venire da te, o cara,
con entusiasmo!
Ma si alz subito uno strepito di voci,
accorsero i parenti furiosi;
ancora il sangue mi ribolle.

La zingara
Come ricordo quella stessa ora,
in segreto sono afflitta e tormentata!
Quella che mi era vicina, unica gioia,
me la sono giocata.
Io ero troppo giovane, povera ragazza!
E mio fratello scellerato quanto basta
per trattare cos male il mio amore.

Il poeta
Cos entra in casa quella donna
scura, verso la fonte del cortile;
si lava gli occhi con tutta forza
e si schiarisce
l'occhio e il volto, bianca e chiara
si presenta la bella mugnaia
al ragazzo stupito e irato.

La mugnaia
Il tuo volto irato mi fa davvero spavento,
tu soave, bello e caro!
Non i colpi e le ferite di coltello;
ma ti parlo
pi forte di dolore e d'amore,
e qui ai tuoi piedi ora
voglio vivere o morire.

Il giovane
O passione, come ti sei celata
cos a fondo nel cuore?
Dormivi nascosta, chi ti ha svegliata
dal tuo sopore?
O amore, tu sei immortale per certo,
non possono astuzia maligna e tradimento
uccidere la tua vita divina.

La mugnaia
Se tu mi ami tanto e in modo cos elevato,
come un giorno mi giurasti,
allora nulla pi perduto
per entrambi.
Prendi la donna che hai tanto amato!
Il giovane corpo intatto
ora cosa che ti appartiene!

Entrambi
Ora tramonta e sorgi, o sole!
Voi stelle splendete e oscuratevi!
Per me spunta un astro d'amore,
sfolgorano i suoi raggi.
Fino a che la fonte sgorga e fluisce
durer la concordia che ci unisce,
l'uno al cuore dell'altro.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie tedesche più letti

» Herman Hesse TIENIMI PER MANO
» Hermann Hesse - Mondo splendido
» Rainer Maria Rilke - RISVEGLIO DEL VENTO
» Johann Wolfgang Goethe O SORELLA DELLASTRO FULGENTE
» Hermann Hesse - Occhi scuri
Gli ultimi Poesie tedesche pubblicati

» Herman Hesse TIENIMI PER MANO
» Johann Wolfgang Goethe IO PENSO A TE
» Johann Wolfgang Goethe APPARE IL SOLE RADIOSO
» Johann Wolfgang Goethe O SORELLA DELLASTRO FULGENTE
» Johann Wolfgang Goethe SEPARAZIONE E ADDIO
» Rilke - Poesie varie


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Tutto quello che rimane del tempo vita, nel dono assoluto, nella narrazione del ricordo o la distanza del futuro.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9981755
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.