La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 07, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie tedesche | Totali visite: 810 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Johann Wolfgang Goethe
Francoforte 28 agosto 1749 Weimar, 22 marzo 1832


LO SCAVATORE DI TESORI

Povero in canna, malato nel cuore,
trascinavo i miei lunghi giorni.
Il male peggiore l'essere poveri,
la ricchezza il bene pi grande.
Per mettere fine al mio dolore,
a scavare un tesoro andai.
La mia anima, l'avrai!
Scrissi con il mio stesso sangue.

Cerchio dopo cerchio trassi,
e misi insieme fiamme
prodigiose, erbe e ossame:
cos fu pronta la fattura.
E nei modi tramandati
cercai, scavando nel luogo
indicato, il vecchio tesoro;
la notte di burrasca era scura.

Vidi da lontano una luce,
veniva simile a una stella
da una distanza immensa,
mezzanotte precisa scoccava.
Ogni preparativo fu inutile:
d'un tratto un bagliore si accende
da una tazza colma che splende,
un bel ragazzo la portava.

Vidi rifulgere occhi incantevoli
sotto una folta corona di fiori;
entr, nel celestiale splendore
della bevanda, in mezzo al cerchio.
Mi diede da bere, amichevole;
e pensai: con un regalo
cos bello, di luce, questo ragazzo
non sar il maligno davvero.

Dalla vita pura attingi il coraggio!
Cos intenderai il precetto,
con angoscioso sortilegio
in questo luogo non ritornare.
Qui pi non scavare invano:
lavoro di giorno, ospiti nelle tue sere,
grevi settimane, feste allegre,
sia la tua formula per l'avvenire!


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie tedesche più letti

» Herman Hesse TIENIMI PER MANO
» Hermann Hesse - Mondo splendido
» Rainer Maria Rilke - RISVEGLIO DEL VENTO
» Johann Wolfgang Goethe O SORELLA DELLASTRO FULGENTE
» Hermann Hesse - Occhi scuri
Gli ultimi Poesie tedesche pubblicati

» Herman Hesse TIENIMI PER MANO
» Johann Wolfgang Goethe IO PENSO A TE
» Johann Wolfgang Goethe APPARE IL SOLE RADIOSO
» Johann Wolfgang Goethe O SORELLA DELLASTRO FULGENTE
» Johann Wolfgang Goethe SEPARAZIONE E ADDIO
» Rilke - Poesie varie


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Allontanati da me nei miei meriggi solitari sapr materializzarti.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9988973
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.