La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: luglio 02, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poesie tedesche | Totali visite: 783 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
1


Un impeto tenace i parchi scuote
dalla lenta agonia che li dissolve.
Grevi di cielo, sono: invitta specie
sopravvissuta a dilagar nei piani
fulgidi d'erba ed a ritrarsi alfine
altera sempre del sovrano sfarzo
che la difende, e che si esalta ognora
quasi cosciente, in quel superbo adergersi
dei parchi in s - per poi receder, soli,
maestosi purpurei sgargianti.

2


I viali, d'ogn'intorno,
- piano - t'han preso gi.
Non so qual vago cenno, ora, persegui
che ti richiama, e va.
Ecco: repente travarchi
nell'ombra raccolta ospitale
che avvolge - fra quattro sedili
di pietra - una vecchia fontana.

Il Tempo, sperduto qui sembra:
agonizzante, e solo.
Sugli umidi plinti
che, vuoti, sorreggono il vuoto,
tu levi un profondo
sospiro d'attesa,

nel mentre l'argenteo
stillare dell'acqua
dinanzi alla cerchia di tenebra,
fidente, ti accosta; e rimormora,
sommesso, segrete parole.

D'attorno, repente, tu avverti,
protese, le pietre origliare:
t'irrigidisci, muto.

3


Tu avverti che non un sentiero
- qui - si sofferma e sta:
ma tutti, pian piano,
portati dal dolce pendo,
si lasciano andare,
digradan su placide scale
pei verdi terrazzi, tra'l folto
che insieme li attarda e li avvia,
infino agli stagni remoti,
ove il parco, fraterno, li dona
regalmente allo spazio regale.
E questo li prende, li invade
di lampi e baleni,
ne trae lontananze con s,
allor che dall'ultima chiostra
di tutti i vivai,
alla danza serale delle nubi
s'avventa pei cieli.

4


Lo specchio dei laghetti sonnolenti,
ove pi non si bagnano le Ninfe,
ritiene i loro pallidi fantasmi
- come annegati - al fondo.

Lontane balaustre
fan prigioniero il parco.

Traversa l'aria un umido cadere
di foglie morte, quasi digradasse
gi per scale invisibili.
Squilla, sinistro il grido d'ogni uccello
e sembra avvelenato ogni usignolo.

Qui, non sparge i suoi doni Primavera
sovra i cespugli increduli.
Superstite, disfatto,
un vecchio gelsomino
esala pigro torbidi profumi
commisti a questo lugubre sentore
di agonizzanti cose.

Tu procedi; e t'insegue un silenzioso
nembo di moscerini,
come se d'improvviso, a le tue spalle,
tutto svanisse nel disfacimento.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie tedesche più letti

» Herman Hesse TIENIMI PER MANO
» Hermann Hesse - Mondo splendido
» Rainer Maria Rilke - RISVEGLIO DEL VENTO
» Johann Wolfgang Goethe O SORELLA DELLASTRO FULGENTE
» Hermann Hesse - Occhi scuri
Gli ultimi Poesie tedesche pubblicati

» Herman Hesse TIENIMI PER MANO
» Johann Wolfgang Goethe IO PENSO A TE
» Johann Wolfgang Goethe APPARE IL SOLE RADIOSO
» Johann Wolfgang Goethe O SORELLA DELLASTRO FULGENTE
» Johann Wolfgang Goethe SEPARAZIONE E ADDIO
» Rilke - Poesie varie


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
9 Veranio, amico pi di tutti i miei amici (e fossero migliaia), sei tornato? alla tua casa, ai tuoi Penati, ai fratelli riuniti, alla tua vecchia madre? S, tornato. Che parola meravigliosa. Ti rivedr incolume, ti udr narrare

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9984869
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.