La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 06, 2016 | Da: cikos ibolja
Categoria: Poesie ungheresi | Totali visite: 2876 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
cikos ibolja
traduttrice della Babel Web Antologia pubblicata in varie lingue
Egy életen keresztűl

Sógorom emlékezetére



1

Mi törjük el, repesztjük ketté,

mi egyedűl és mi magunk

azt, ami egy és oszthatatlan.



2

Utána azután

egy hosszú-hosszú életen keresztűl

próbáljuk vakon, süketen, hiába

összefércelni a világ

makulátlan és eredendő szövetét.



3

Gyerekkorunkban meg kellene halnunk,

tudásunk csúcsán, alázatunk magasán,

de tovább élünk, foltozgatva és

tóldozgatva a jóvátehetetlent.



4

Még jó, hogy elalhatunk közbe-közbe

és utóljára.



Attraverso una vita

In ricordo del mio cognato



1

Siamo noi che rompiamo, che spacchiamo in due,

unicamente noi soli,

quel che unico e indivisibile.



2

Dopodiché

attraverso una vita lunga – lunga

tentiamo ciecamente, sordamente,

invano di ricucire

il tessuto puro e originale.



3

Dovessimo morire nell’infanzia,

al culmine della conoscenza e della deferenza,

ma continuiamo a vivere, rammendando

e rattoppando l’irreparabile.



4

E’ un bene, che frattempo, ogni tanto

possiamo addormentarci, e per sempre.


Traduzione propria


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poesie ungheresi più letti

» Attila József QUELLO CHE NASCONDI NEL CUORE
» Attila József MIA MADRE
» Petri György Búcsúzás
» Petri György Un ricordo
» Pilinszky János Egy életen keresztűl
Gli ultimi Poesie ungheresi pubblicati

» Post mortem
» Sebestyén Péter L'aeroplanino di carta racconta 3.
» Petrőczi Éva: Egy elhibázott este - Avagy Lilla kései utószava
» Oláh Tamás Osz
» Pilinszky János A mélypont ünnepélye
» Pilinszky János Egy életen keresztűl


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Biografia di Quinto Orazio Flacco PUBBLICAZIONI 3 nella sezione poeti Latini Uno tra i maggiori poeti dell’ antica Roma, nacque nella colonia Romana di Venosa nel 65 a.C. Di umili origini figlio di un Liberto (Ex schiavo liberato) comunque riusci’ a dedicare la sua gioventu’ agli studi, recandosi anche ad Atene per approfondire e coltivare la sua gia’ amplia cultura. Si arruolo’ e come “Tribuno” fu coinvolto nella sanguinosa guerra di potere tra Bruto e Cassio, combatte’ nella famosa battaglia di Filippi e ne usci’ miracolosamente vivo e sconfitto

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6778
» Autori registrati
8027
» Totali visite
17653153
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2020 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e adesso curato da Manuel Pagnani.