La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 16, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poeti francesi | Totali visite: 998 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Arthur Rimbaud

COMMEDIA DELLA SETE


I
I PARENTI
Siamo i tuoi avi, i tuoi grandi avi, coperti dei freddi sudori della luna e delle verzure. i nostri vini secchi avevan del cuore! Al sole senza impostura, che cosa occorre all'uomo? Bere... Io - Morire sui fiumi barbari.

Siamo i tuoi avi campagnoli. L'acqua in fondo ai vinchi. Vedi la corrente del fosso intorno al castello che vi si bagna. Scendiamo nelle nostre cantine. Poi, il sidro e il latte.

Io - Andare dove bevono le vacche.

Siamo i tuoi avi. To' prendi i liquori nei nostri armadi. Il t, il caff, tanto rari, fremono nei bricchi. Vedi le immagini, i fiori. Noi torniamo dal cimitero.

Io - Ah, prosciugare tutte le urne!


II
LO SPIRITO
Eterne Ondine, spartite l'acqua fine. Venere, sorella dell'azzurro, sommuovi il fiotto puro. Ebrei Erranti della Norvegia, ditemi la neve. Antichi esuli cari, ditemi il mare.

Io - No, non pi queste bevande pure, questi fiori d'acqua per bicchieri: n leggende n figure mi sanno dissetare. Canzonettista, la tua figlioccia e la mia folle sete: Idra intima, senza fauci, che consuma e desola!


III
GLI AMICI
Vieni i i vini vanno alle spiagge, e i fLutti, a milioni, Guarda il bitter selvaggio scorrer dall'alto dei monti! Raggiungiamo, pellegrini saggi, l'Assenzio dai verdi pilastri...

Io - Basta con questi paesaggi. Che cos' l'ebbrezza, amici? Uguale, anzi pi caro, m' imputridir nello stagno, sotto l'orrenda patina, presso i boschi fluttuanti.


IV
IL POVERO SOGNO
Forse m'attende una sera in cui berr tranquillo in qualche vecchia ctt, e morr pi contento: poich sono paziente. Se il mio male si rassegna, se avr mai un po' d'oro, sceglier il Nord o il Paese delle Vigne? Ah, indegno pensare, Poich pura perdita! E se pur ridivento l'antico viaggiatore, giammai l'albergo verde mi si potr riaprire.

V
CONCLUSIONE
I Piccioni che tremano nella prateria, la selvaggina che corre e vede la notte, le bestie delle acque, la bestia asservita. le ultime farfalle... anch'essi han sete. Ma dissolvermi ove si dissolve quella nuvola senza guida... Oh, favorito da un po' di franchezza, spirare tra queste umide violette di cui le aurore caricano le foreste?


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poeti francesi più letti

» Charles Baudelaire INNO ALLA BELLEZZA
» Jacques Prvert M HA FATTA L AMORE
» Charles Baudelaire SPLEEN E IDEALE 1 BENEDIZIONE
» Jacques Prevert MAI PIU
» Arthur Rimbaud ALBA
Gli ultimi Poeti francesi pubblicati

» Jacques Prevert MAI PIU
» Edmond Haracourt PARTIRE E UN PO MORIRE
» Guy De Maupassant LA MORTA
» Colin Muset SIGNOR CONTE HO SUONATO LA VIELLA
» Guillaume Apollinaire LA MEDUSA
» Stphane Mallarm VENTAGLIO


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Ti daro' una vita semplice con le cose che l'uomo ha scordato

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9960038
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.