La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 16, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poeti francesi | Totali visite: 1218 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Arthur Rimbaud

Le Illuminazioni - Poemi in prosa
MATTINO D'EBBREZZA


O mio Bene! O mio Bello! Fanfara atroce in cui non incespico affatto! Magico cavalletto! Urr per l'opera inaudita e per il corpo meraviglioso, per la prima volta! La cosa cominci tra le risa dei fanciulli, e finir per opera loro. Questo veleno rester in tutte le nostre vene anche quando, svoltando la fanfara, saremo resi all'antca disarmonia. O noi ora cos degni di queste torture, raccogliamo fervidamente questa sovrumana promessa fatta al nostro corpo e alla nostra anima creati: questa promessa, questa demenza! L'eleganza, la scienza, la violenza! Ci stato promesso di seppellire nell'ombra l'albero dei bene e dei male, di deportare le onest tiranniche, affinch rechiamo il nostro puro amore. Cominci con qualche disgusto, e finisce - poich non possiamo impadronirci immediatamente di questa eternit - finisce con uno sbandamento di profumi.
Risa dei fanciulli, discrezione degli schiavi, austerit delle vergini, orrore delle figure e degli oggetti di qui, siate consacrati dal ricordo di questa veglia. La cosa cominciava con tutte le grossolanit, ed ecco che finisce con angeli di fiamma e di ghiaccio.

Piccola veglia d'ebbrezza, santa! non foss'altro che per la maschera che ci hai donata. Ti afferiamo, metodo! Non dimentichiamo che ieri hai glorificato ognuna delle nostre et. Abbiamo fede nel veleno. Sappiamo dare intera la nostra vita, ogni giorno.

ECCO il tempo degli ASSASSINI.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poeti francesi più letti

» Charles Baudelaire INNO ALLA BELLEZZA
» Jacques Prvert M HA FATTA L AMORE
» Charles Baudelaire SPLEEN E IDEALE 1 BENEDIZIONE
» Jacques Prevert MAI PIU
» Arthur Rimbaud ALBA
Gli ultimi Poeti francesi pubblicati

» Jacques Prevert MAI PIU
» Edmond Haracourt PARTIRE E UN PO MORIRE
» Guy De Maupassant LA MORTA
» Colin Muset SIGNOR CONTE HO SUONATO LA VIELLA
» Guillaume Apollinaire LA MEDUSA
» Stphane Mallarm VENTAGLIO


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Tra le mille ore felici... IV Tra le mille ore felici che ho trascorso nella vita, una sola in me resta per sempre: quella in cui tra mille dolori io sentii nel profondo del cuore chi per noi mor di passione. Il mio mondo era in frantumi

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6549
Autori registrati
3084
Totali visite
10013631
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.