La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: agosto 16, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poeti francesi | Totali visite: 1230 | Valorazione

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Arthur Rimbaud

Le Illuminazioni - Poemi in prosa
VEGLIE


I
E' il riposo illuminato, n febbre n languore, sul letto o sul prato.

E' l'amico n ardente n debole. L'amico.

E' l'amata n tormentosa n tormentata. L'amata.

L'aria e il mondo per nulla cercati. La vita. -

- Era dunque questo?
- E il sogno si rinfresca.


II


L'illuminazione ritorna all'albero in muratura Dalle due estremit della sala, scenari banali, si congiungono elevazioni armoniche. Il muro di fronte a colui che veglia una successione psicologica di sezioni, fregi, fasce atmosferiche e accidenti geologici. - Sogno intenso e rapido di gruppi sentimentali con esseri di tutti i caratteri tra tutte le parvenze.

III


Le lampade e i tappeti della veglia fanno il rumore delle onde, di notte, lungo lo scafo e intorno allo steerage.

Il mare della veglia, simile ai seni di Amelia.
La tappezzeria, fino a mezza altezza, boscaglia di trina color smeraldo, dove si lanciano le tortore della veglia...
La lastra del camino nero, veri soli delle spiagge: ah! pozzo di magie; sola vista d'aurora, stavolta.

IV


Sei ancora alla tentazione di Antonio. li passatempo dello zelo bruscamente interrotto, gli accessi d'orgoglio puerile, l'accasciamento e la paura.
Ma ti metterai a questo lavoro: tutte le possibilit armoniche e architettoniche si commuoveranno intorno al tuo seggio. Esseri perfetti, imprevisti, si offriranno ai tuoi esperimenti. Nelle tue vicinanze affluir come in sogno la curiosit d'antiche folle e di lussi oziosi. La tua memoria e i tuoi sensi saranno semplicemente il nutrimento del tuo impulso creatore. Quanto al mondo, quando uscirai, che sar diventato? In ogni caso, nulla delle apparenze attuali.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poeti francesi più letti

» Charles Baudelaire INNO ALLA BELLEZZA
» Jacques Prvert M HA FATTA L AMORE
» Charles Baudelaire SPLEEN E IDEALE 1 BENEDIZIONE
» Jacques Prevert MAI PIU
» Arthur Rimbaud ALBA
Gli ultimi Poeti francesi pubblicati

» Jacques Prevert MAI PIU
» Edmond Haracourt PARTIRE E UN PO MORIRE
» Guy De Maupassant LA MORTA
» Colin Muset SIGNOR CONTE HO SUONATO LA VIELLA
» Guillaume Apollinaire LA MEDUSA
» Stphane Mallarm VENTAGLIO


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Filosofeggiando sulla vita con l'amica Pantarei

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
9975532
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.