La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
Più lette
Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
Disegni
Sito Poesia
In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
Nome E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: ottobre 08, 2013 | Da: Redazione
Categoria: Poeti maledetti | Totali visite: 2202 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Redazione
Sono Manuel figlio di Felice, contento di portar avanti il lavoro di mio padre.
Dylan Thomas

OVE NON SPLENDE SOLE LA LUCE PENETRA

Dove non splende sole luce penetra;
Dove non corre mare le acque del cuore
Sospingon le loro marce;
Ed infranti fantasmi con lucciole nel capo
le cose della luce
Attraverso la carne si mettono in fila dove carne nessuna riveste le ossa.

Nelle cosce una candela
Riscalda giovinezza e seme, e brucia i germi dell'et;
Dove seme nessuno si agita
Il frutto dell'uomo si spiana le rughe alle stelle,
Splendido come un fico;
Dove nessuna cera esiste la candela esibisce i suoi capelli.

Dietro gli occhi l'alba crompe;
Dai poli del cranio e del dito del piede il ventoso sangue
Come un mare scivola;
N indicati da pali n cintati i geysers del cielo
Zampillano alla verga
Che in un sorriso divina l'olio delle lacrime.

La notte negli alveoli accerchia,
Come luna di resina, il limite dei globi;
Il giorno illumina l'ossa;
Dove non alcun freddo gli scorticanti venti di Borea tolgon gli spilli
Dai vestiti dell'inverno;
Le membrana sottile della primavera dalle palpebre pende.

La luce erompe sugli orti segreti,
Sulle cime del pensiero dove i pensieri nella pioggia odorano;
Quando le logiche muoiono,
Il segreto del suolo cresce attraverso l'occhio,
E il sangue balza nel sole;
Sopra deserte ripartizioni l'alba si sofferma.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poeti maledetti più letti

» Charles Baudelaire FIORI DEL MALE AL LETTORE
» Charles Baudelaire UNA CAROGNA
» Charles Baudelaire IL VINO DELLASSASSINO
» Charles Baudelaire SPLEEN E IDEALE 6 I FARI
» Arthur Rimbaud LORGIA PARIGINA OVVERO PARIGI SI RIPOPOLA
Gli ultimi Poeti maledetti pubblicati

» Fabio James Mc Steel Superba la notte
» Fabio James Mc Steel Io lo so
» Fabio James Mc Steel Memorie
» Fabio James Mc Steel Qui e adesso
» Fabio James Mc Steel Benvenuto
» Charles Baudelaire LUOMO E IL MARE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Un'intera nottata buttato vicino a un compagno massacrato con la sua bocca digrignata volta al plenilunio con la congestione delle sue mani penetrata nel mio silenzio ho scritto lettere piene d'amore.

    Statistiche generali
Pubblicazioni
6543
Autori registrati
3082
Totali visite
10006586
Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.