La Poesia

La casa della poesia
non avrà mai porte





Il più grande sito italiano di poesie e racconti

Entra o Registrati Che metta del giusto animo il pellegrino che bussa alla casa della poesia.


La Poesia | Antologia completa | Testi più votati | Ricerca avanzata | Rss Feeds | Invio materiale

    Poesie e racconti
» Poesia antica greca e latina
» Poesia dialettale italiana
» Poesia italiana
» Poesie inedite
» Poesie straniere tradotte
» Racconti inediti e/o celebri

  Filtra le poesie e racconti
» Più lette
» Più votate dagli utenti

  Felice Pagnani
» Disegni
» Sito Poesia
» In ricordo

   Iscrivermi alla newsletter
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la info dei nuovi materiali pubblicati.
» Nome » E-mail

Titolo/Autore Testi    ricerca avanzata
Pubblicata il: aprile 02, 2016 | Da: Fabio James Mc Steel
Categoria: Poeti maledetti | Totali visite: 1554 | Valorazione:

Occhio al medio ambiente | Invia per per e-mail

  
Fabio James Mc Steel

Autore : Fabio Mc Steel
Titolo : Superba è la notte
Mi sento in pace e sereno
Riappari, esisti, scompari,
ed adesso finalmente percepisco a notte fonda sottile armonia
che mi circonda
superba è la notte, piena di suggestioni dovute
al suo gigantesco manto nero che copre intere località
e ad un cielo mutevole da contemplare per lasciarti trasportare
io sono soprannominato lupo solitario
la gente si occupa delle proprie faccende
chi dorme, chi lavora, chi si diverte, e chi rimane in sospeso
come in certi momenti di pura quiete
notte esclusiva mi attraversi
mi scavi nel profondo
nel intimo introspettivo
dove mi riscopro ancora fragile
come un filo d’erba esile
mi ritrovo a mezza età
a chiedermi cosa succederà di quello che ignoro
di un passato concatenato ad un presente
di un avvenire che tarda a far sviluppare i miei progetti concreti
di tutto questo reimpostare la mia vita ciclicamente
posso solamente viverla con la consapevolezza
di non morire nel mio percepire me stesso ed il resto del mondo
a volte saturo, a volte stremato dagli eventi
vado a coricarmi
rivolgendo una preghiera universale
ascoltando una canzone
leggendo qualche pagina di un libro
e in conclusione penso che anch’io sono meritevole di trovare l’amore.


 Commenti degli utenti

Non ci sono commenti...



Protected by Copyscape DMCA Takedown Notice Violation Search
1 2 3 4 5
Come ti è sembrato?     Scarso
Eccellente    


Ti proponiamo i Poeti maledetti più letti

» Charles Baudelaire FIORI DEL MALE AL LETTORE
» Charles Baudelaire UNA CAROGNA
» Charles Baudelaire IL VINO DELL’ASSASSINO
» Charles Baudelaire SPLEEN E IDEALE 6 • I FARI
» Arthur Rimbaud L’ORGIA PARIGINA OVVERO PARIGI SI RIPOPOLA
Gli ultimi Poeti maledetti pubblicati

» Fabio James Mc Steel Superba è la notte
» Fabio James Mc Steel Io lo so
» Fabio James Mc Steel Memorie
» Fabio James Mc Steel Qui e adesso
» Fabio James Mc Steel Benvenuto
» Charles Baudelaire L’UOMO E IL MARE


    Una pubblicazione proposta fra le tante presenti nel sito
Molte mele cidonie lanciavano verso il carro, al signore, e molti ramoscelli di mirto, e corone di rose, e morbidi serti di viole

    Statistiche generali
» Pubblicazioni
6523
» Autori registrati
3070
» Totali visite
9663675
» Categorie
35

Eliminare i file cookie | Torna su   

2000, 2013 © La-Poesia.it | Fondato da Felice Pagnani e ripubblicato nel 2013 dalla redazione di Latamclick.